LG G6, il flagship di casa LG che avrà il compito di trainare il colosso sudcoreano in questa prima metà del 2017, ha finalmente una data di presentazione ufficiale. LG ha infatti ufficializzato l’annuncio del G6, che si terrà il 26 febbraio a Barcellona, e dunque nell’ambito della vetrina del Mobile World Congress. Assieme a questa notizia, arrivano anche alcune interessanti informazioni ufficiali: LG G6 sarà dotato di uno schermo atipico con risoluzione pari a 2880 x 1440 pixel e densità pixel pari a 564 ppi.

Ciò significa che il terminale non avrà uno schermo con rapporto di forma classico di 16:9, bensì un pannello in 2:1 (o anche, volendo, 18:9). Si tratta di un rapporto di forma corrispondente ad Univisium, un formato che è stato recentemente proposto come soluzione universale per il mondo cinematografico da Vittorio Storaro e che è stato già utilizzato per le serie televisive House of Cards del 2013, Transparent (show Amazon originale) del 2014 e Stranger Things del 2016, trasmesse come è noto da Netflix.

LG G6
Il sistema di dissipazione di LG G6, basato su heat pipe

Incrociando i dati della risoluzione e della densità pixel rivelati da LG è possibile evincere che il pannello avrà una diagonale da 5.7 pollici. Considerando che il display avrà una lunghezza doppia rispetto alla sua larghezza, c’è da supporre che LG abbia sviluppato uno smartphone dotato di una cornice estremamente sottile: in caso contrario, il telefono potrebbe infatti far registrare una lunghezza superiore persino a quella dei mastodontici phablet da 6 (e oltre) pollici, riducendo drasticamente la portabilità del dispositivo.

L’azienda sudcoreana ha inoltre svelato che LG G6 sarà dotato di un sistema di dissipazione basato su heat pipe e sarà sottoposto a test di qualità molto più rigorosi rispetto a quelli richiesti dagli attuali standard industriali. Il riferimento al caso Note 7 è decisamente esplicito: sono tanti gli utenti insoddisfatti che dopo aver restituito il proprio Note 7 – senza beneficiare dei programmi di scambio di Samsung – sono alla ricerca di un telefono top di gamma di nuova generazione, e LG G6 si propone come una delle alternative più credibili. Ricordiamo inoltre che LG G6 potrebbe essere commercializzato con qualche settimana di anticipo rispetto al nuovo Galaxy S8 di Samsung. Proprio come Samsung, inoltre, LG introdurrà un nuovo assistente basato sull’intelligenza artificiale. È dunque guerra aperta tra i due giganti sudcoreani: non ci resta che attendere per scoprire di che pasta saranno fatti LG G6 e Samsung Galaxy S8.

Via
Fonte

Partecipa alla discussione