Oggi viene presentato, e possiamo finalmente mostrarvi, il nuovo Razer Orochi v2.

Il nuovissimo Razer Orochi v2 è un mouse wireless che va a sostituire il precedente modello, che aveva ottenuto un grande successo a livello internazionale. Con questa versione Razer va a migliorare il Razer Orochi sotto tutti i punti di vista, e noi ci aspettiamo grandi cose da lui.

Negli anni, la prima versione di questo mouse, è stata apprezzata non solo dai videogiocatori, ma anche dai professionisti che cercavano un mouse wireless compatto e preciso, pertanto non dilunghiamoci troppo e andiamo a vedere subito la recensione del Razer Orochi v2 • Il mouse wireless compatto adatto al gaming.

Unboxing e primo contatto • Razer Orochi v2

Confezione piccola e minimal quella del Razer Orochi v2. Seguendo il nuovo stile #gogreenwithrazer l’imballaggio e le protezioni interne del mouse sono realizzate con materiali a basso impatto ambientale e all’interno troviamo solo il minimo essenziale: il mouse Razer Orochi v2, una batteria AAA, un piccolo manuale di istruzioni e gli immancabili adesivi del brand.

Le prime impressioni con il Razer Orochi v2 sono molto buone. Il mouse è sorprendentemente piccolo e leggero, si adatta perfettamente ad ogni tipo di presa grazie al suo design universale.

In controtendenza allo stile Razer non vi è alcuna traccia della famosa illuminazione Razer Chroma, l’unico punto luce è dato dal piccolo led posto sotto il pulsante DPI che indica, con colori diversi, il valore attuale impostato.

Specifiche tecniche • Razer Orochi v2

  • Razer HyperSpeed. Tecnologia wireless con supporto a doppio dispositivo
  • Modalità wireless dual-mode con dongle incluso da 2.4GHz o Bluetooth
  • Durata della batteria fino a 425 ore (connessione 2.4Ghz) e 950 ore (Bluetooth)
  • Slot Batteria compatibile con 1 batteria AA oppure 1 AAA ( inclusa 1x AAA)
  • Sensore ottico 5G con 18,000 DPI con accuratezza di risoluzione del 99,4%
  • Switches meccanici di 2° Generazione Razer garantiti per 60M di click
  • Accelerazione 40 G e fino a 450 pollici al secondo
  • Sei Bottoni programmabili indipendenti
  • Design simmetrico pensato per destrorsi
  • Rotella di scorrimento di tipologia gaming.
  • Piedini per scorrimento in PTFE
  • Pulsante dedicato per per cambio DPI (400-800-1600-3200-6400)
  • Mantenimento in memoria interna delle impostazioni
  • Compatibile con Razer Synapse 3
  • Peso approssimativo 65 g con batteria AAA
  • Dimensioni 108 x 60 x 38 (L-S-A)

Design e Comfort • Razer Orochi v2

Le linee pulite e la sua compattezza lo rendono l’ideale compagno di gioco in viaggio per mancini e destrorsi.

Il design del Razer Orochi v2 è chiamato falso ambidestro in quanto è possibile utilizzare il mouse comodamente sia con ambedue le mani, ma i bottoni laterali si troveranno solo con il pollice destro.

Pensato principalmente per i giocatori sempre in movimento il mouse Orochi v2 coniuga un’ottima presa, qualsiasi sia la vostra impugnatura, un’autonomia impressionante e grazie alla tecnologia Razer Hyperspeed, una precisione di altissimo livello.

Il piccolo pulsante singolo posizionato sotto la rotellina di scorrimento offre, grazie ad un led colorato, una indicazione visiva del livello di DPI a cui impostiamo il mouse. Avremo comunque a disposizione il software Razer Synapse 3 che ci ricorderà con un piccolo pop-up sullo schermo il valore attuale impostato.

I sei pulsanti personalizzabili potrebbero non sembrare tanti per alcuni tipi di videogioco, questo perché il Razer Orochi v2 è pensato per chi non riesce ad aspettare il rientro a casa e necessita di un fedele compagno, facilmente trasportabile anche in una piccola borsa, per una sessione di gioco ovunque egli si trovi.

Sottoscocca invece troviamo, oltre a delle sezioni gommate in PTFE per facilitare lo scorrimento, uno switch per selezionare la tipologia di connessione che intendiamo utilizzare con il Razer Orochi v2. E’ possibile selezionare tra bluetooth, e la connessione Razer Wireless Hyperspeed da 2.4 Ghz attraverso il dongle USB incluso.

Il piccolo connettore USB è saldamente nascosto all’interno accanto ai due slot della batteria. La comodità delle due modalità di connessione è data dalla possibilità di selezionare, a seconda del caso, l’una o l’altra permettendo così all’utente di poter sincronizzare velocemente il Razer Orochi v2 con due dispositivi diversi.

Per quanto riguarda la batteria del Razer Orochi v2 troviamo a disposizione due slot differenti per le batterie, uno per le classiche pile stilo AAA e uno per le mini stilo AA. Il mouse Razer Orochi v2 funziona con una sola batteria permettendo così all’utente di scegliere quale dei due formati preferisce.

La durata della batteria varia a seconda del tipo di connessione utilizzata. Attraverso la connessione Razer Wireless Hyperspeed potremmo ottenere fino a 425 ore di utilizzo mentre attraverso il bluetooth avremo a disposizione un’impressionante valore di 950 ore di autonomia.

La nostra prova • Razer Orochi v2

Analizziamo come si comporta il Razer Orochi v2 durante l’utilizzo sia in ambito domestico/lavorativo, sia durante le fasi più concitate del gioco.

Ogni mouse gaming necessita di un buon mousepad per rendere al meglio e Razer ha pensato ad un prodotto perfetto per la mobilità.

Razer Sphex v3

Prendiamo un attimo in evidenza il nuovo tappetino Razer Sphex v3, recentemente presentato, e abbiniamolo al nuovo Razer Orochi v2 per avere una postazione perfetta per dominare i campi di battaglia, ovunque ci si trovi.

Con il suo spessore di soli 0.4 millimetri, la base adesiva riutilizzabile, e la parte superiore realizzata in policarbonato resistente, è possibile appoggiarsi in sicurezza su qualsiasi superficie e ottenere un vero e proprio mousepad gaming on the go.

Spostando nuovamente la nostra attenzione sul mouse Razer Orochi v2 vi racconto la mia esperienza con esso.

Io personalmente prediligo una presa claw, con il palmo della mia mano leggermente appoggiato sul retro del mouse e le due dita inarcate per raggiungere i pulsanti frontali. Grazie a questa posizione, e al rapido scorrimento dei piedini del mouse realizzati in puro PTFE, è possibile far scorrere rapidamente il Razer Orochi v2 in maniera ottimale.

Non vi è comunque nessun problema in caso di prese alternative, è solo una questione di abitudine.

Ho provato il Razer Orochi v2 sia per utilizzo normale, ufficio/casa, sia in ambito gaming e ho avuto delle ottime sensazioni in ambedue le situazioni.

L’utilizzo prolungato del Razer Orochi v2 non è stato fastidioso. Nonostante le ridotte dimensioni l’adattamento per me è stato molto veloce, complici anche le mie mani piccole. Non ho avuto nessun problema a passare da un modello più grande ad uno più compatto anzi, la possibilità di portarmi dentro lo zaino il Razer Orochi v2 in maniera semplice, mi ha permesso di essere produttivo anche durante i piccoli spostamenti quotidiani.

Con un utilizzo professionale la compattezza del mouse, e il suo collegamento wireless, mi ha permesso di passare velocemente da un computer all’altro, previa installazione su uno di esso del dongle USB incluso, velocizzando così la mia produttività.

In ambito gaming il mouse si destreggia bene, grazie ai tasti meccanici Razer di seconda generazione e al sensore DPI ad alta precisione, non si sente troppo la mancanza di pulsanti dedicati.

Nel caso in cui la superfice d’appoggio del Razer Orochi v2 risulti troppo scivolosa il brand offre la possibilità di abbinare il Razer Universal Grip Tape, un set di adesivi di diverse forme, da applicare a qualsiasi dispositivo, anche joystick e tastiere, per un maggiore grip durante l’uso.

Normalmente i mouse wireless a batterie hanno un bilanciamento decentrato che porta a scompensi durante l’utilizzo.

Fortunatamente il bilanciamento del mouse Razer Orochi v2, grazie al posizionamento centrale della batteria, distribuisce il peso in maniera omogenea fornendo alla nostra mano una sensazione di assoluta leggerezza durante l’utilizzo.

Software Razer Orochi v2 • Synapse 3

Non mi dilungo troppo sull’ottimo software Razer Synapse 3 visto che ne abbiamo parlato ampiamente in tutte le recensioni dei prodotti Razer.

Sintetizzo che la personalizzazione del Razer Orochi v2 è basica ma completa. Oltre alla possibilità di impostare a proprio piacere i pulsanti del mouse è possibile impostare il nostro valore preferito per i DPI e regolare lo spengimento automatico per inattività del prodotto.

Se proprio voglio trovare un piccolo difetto sottolineo un leggero ritardo, dopo la riattivazione per inattività del mouse, nella sincronizzazione in caso di connessione via bluetooth; nessun problema invece con connessione wireless a 2.4 Ghz, velocissima e istantanea.

Giudizio Finale • Razer Orochi v2

Per descrivere in poche parole il Razer Orochi v2 posso sintetizzare il concetto con: Il perfetto compagno di viaggio.

Dico queste parole perchè, a differenza di altre soluzioni viste in precedenza, il Razer Orochi v2 è il dispositivo perfetto per il giocatore, o il professionista, sempre in movimento.

Presenti all’interno tutti gli ultimi ritrovati della tecnologia Razer come il sensore ottico 5G, i pulsanti meccanici di seconda generazione e i piedini gommati in puro PTFE per un perfetto scorrimento.

Lo possibilità di selezionare a piacimento i propri DPI, fino ad un massimo di 18000, permette una completa personalizzazione della propria esperienza con questo mouse. In caso lo si voglia abbinare con un tappetino professionale viene consigliato l’utilizzo del nuovo Sphex v3 per le sue contenute dimensioni e la facilità di trasporto.

Il Razer Orochi v2 costa 79.99 €, un prezzo in linea con il suo diretto concorrente il Logitech G 305. A differenza del secondo però, il Razer Orochi v2 ha un maggior numero di DPI e una longevità della batteria più del doppio della concorrenza diretta.

Il mouse Orochi v2 è disponibile al momento in colorazione nera o bianca, sarà possibile nell’imminente futuro avere la possibilità di personalizzare il proprio mouse attraverso un servizio dedicato di Razer; qui il link con tutte le informazioni.

Il giudizio complessivo è estremamente positivo, se state cercando un mouse leggero e facilmente trasportabile, in caso avverso vi suggeriamo di visionare la nostra guida dei migliori mouse per giocare dove troverete sicuramente il prodotto giusto per voi.

In definitiva il mouse Razer Orochi v2 è consigliato chi vuole avere un solido compagno di lavoro, o studio, ovunque la situazione necessiti di utilizzare un prodotto più professionale rispetto ad uno standard.

La possibilità di utilizzarlo semplicemente con ogni tipologia di grip e con ambedue le mani, salvo i tasti per il pollice, lo piazzano facilmente tra le migliori scelte consigliate per i mouse wireless.

Offerte • Razer Orochi v2

Il Razer Orochi v2 è stato appena presentato pertanto non sono presenti molte offerte. Vi lasciamo un’link nell’attesa di avere la possibilità di offrirvi la migliore soluzione per l’acquisto online.

Razer Orochi V2, il Mouse Wireless da Gaming Compatto e Leggero, Nero

Galleria • Razer Orochi v2

I nostri voti

Design9.5
Dimensioni10
Comfort9.5
Batteria10
Rapporto qualità prezzo9.5
Voto finale9.7

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Ciao, sono Riccardo Lenzi.
Sono un gelataio, Tech-Blogger e appassionato di videogames e serie TV.
Datemi un mouse e una tastiera e sono pronto alla battaglia!
GG - Guys !

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.