Sia che siate un professionista, uno studente o un videogiocatore professionista, Acer può offrire il prodotto giusto per ogni occasione.

L’esempio lampante è questo Acer Swift 3x. Un prodotto che si posiziona esattamente tra un notebook per lavorare e uno per giocare, offrendo interessanti prestazioni per ambedue i mondi grazie alla GPU Intel Iris Xe Max, la nuova scheda video integrata di Intel, che affianca uno dei più recenti processori TigerLake in circolazione, il Core i7 1165G7 @ 2.8GHz.

Ovviamente in questa recensione valuteremo il prodotto Swift 3x nella sua totalità, e non solo per l’innovativa componente interna, valutando diversi aspetti come produttività e intrattenimento che riusciremo ad ottenere con questa configurazione. Ma basta preamboli e vediamo subito la recensione dell’ Acer Swift 3x.

Unboxing e primo contatto

Nuovo prodotto ma classica confezione green per Acer che continua nella sua missione di ridurre l’impatto ambientale attraverso packaging ecosostenibili e riciclabili.

Le prime impressioni del notebook Acer Swift 3x sono positive. Il prodotto risulta del giusto peso, rapportato all’hardware interno, e i materiali al tatto sono molto gradevoli proseguendo lo stile della linea Swift che propone notebook dall’ottimo rapporto qualità – prestazioni offrendo sempre hardware all’avanguardia e uno chassis elegante.

L’ Acer Swift 3x è realizzato interamente in metallo (esclusa la cornice in plastica dello schermo 14) ed è disponibile in due colorazioni, una sobria Oro Safari oppure Steam Blue quella in recensione.

Va segnalata una sospetta flessione in caso di pressione al centro della tastiera o dietro lo schermo.

A differenza di Acer Swift 3 normale, le cerniere non permettono l’iperestensione dello schermo a 180°, la classica tastiera a membrana di questa tipologia di prodotti ha i tasti ben spaziati tra di loro con una retroilluminazione tenue ma visibile, ed è presente un comodissimo lettore di impronte digitali.

Scheda Tecnica

Il notebook Acer Swift 3x è caratterizzato principalmente dalla Intel Iris Xe Max ma non è l’unico componente degno di nota, vediamo insieme i più importanti:

  • Processore: Intel Core i5-1135G7 @2.8GHz
  • Scheda Video: Iris Xe Max – 4GB dedicati
  • RAM: 16 GB
  • SSD: 512 GB
  • Schermo: 14″ IPS Full HD LCD
  • Connessioni: Wi-Fi 6 AX201 (a/g/n/ac/ax) e Bluetooth 5.0
  • Batteria: 4 Celle – 58,7 Wh
  • Peso: 1,37 Kg

Potete trovare tutte le altre caratteristiche sulla pagina ufficiali di Acer a questo link.

Design e Ergonomia

La serie Swift di Acer è sempre stata considerata la scelta ideale per chi cerca un prodotto bello e potente allo stesso tempo e anche con questo Acer Swift 3x le aspettative sono molto alte.

Lo chassis è realizzato in alluminio leggero, liscio al tatto che dona un’eccellente feeling tipico dei prodotti premium e la sua finitura pulita annulla quasi completamente le eventuali impronte sullo chassis.

Guardando la scocca, oltre alla sua compattezza, la prima cosa che risalta all’occhio è la sezione dedicata all’aerazione dell’Acer Swift 3x.

Durante l’utilizzo le cornici dello schermo abbracciano in maniera completa il lato posteriore del notebook, sollevando leggermente la base per una migliore aerazione, ma obbligano lo sfiato di aria a rimanere all’interno, fortunatamente senza arrecare fastidio durante l’utilizzo giornaliero.

La presenza di un lettore di impronte digitali denota l’attenzione alla privacy che Acer implementa nei suoi prodotti. I tasti ad isola sono ben distanti tra loro, tranne le classiche frecce direzionali che risultano, come in quasi tutti i portatili di questo taglio, sacrificate insieme ai pulsanti PagUp / PagDow.

Nella parte inferiore dello chassis troviamo una discreta griglia di areazione, dove in controluce si riesce a vedere una ampia ventola per il raffreddamento attivo, e due piccole sezioni dedicate agli altoparlanti integrati.

Trasportare l’Acer Swift 3x all’interno di uno zaino non è fastidioso e non incide eccessivamente durante i lunghi viaggi. Con un peso di 1,37 Kg e uno spessore di circa 1,8 cm, la portabilità è comoda grazie anche ad un compatto alimentatore.

Per quanto riguarda le porte di espansione, in tutta franchezza, Acer poteva osare qualcosa di più.

Non tanto per la mancanza di un lettore di schede SD/micro SD, o in termini di quantità, visto che abbiamo 2 porte USB 3.2 classiche, una porta USB Type C, una uscita HDMI standard e un attacco proprietario per la ricarica, ma per la tipologia delle stesse.

Nel 2021 sarebbe stato possibile utilizzare per tutte le porte connessioni USB di tipo C con Thunderbolt 4, ricarica compresa, integrando il tutto con una sola una USB classica per le periferiche vecchie già in nostro possesso.

Tastiera e Touchpad

La classica tastiera a membrana di questa tipologia di laptop condivide, come tutte quelle già visionate, pregi e perplessità.

La buona distanza tra i tasti e la retroilluminazione aiutano la digitazione in qualsiasi situazione ci si trova. Ovviamente il feedback, con una corsa dei tasti così ridotta, non è dei migliori ma nemmeno così terribile, ci si fa l’abitudine dopo qualche giorno di utilizzo.

Discorso analogo per il touchpad. La sezione è abbastanza ampia e riceve perfettamente le gestures di Windows, ma il feeling durante la pressione onestamente non è dei migliori.

Ok, per mantenere lo spessore dei notebook integrare i pulsanti all’interno dei touchapd è la soluzione migliore, ma non per forza deve essere funzionale. Va benissimo per scorrere tra i documenti o navigare su internet ma per tutto il resto consigliamo di abbinare all’Acer Swift 3x un buon mouse esterno.

Display e Audio

Il design con cornice sottile offre un rapporto screen-to-body pari all’84% e consente di visualizzare al meglio i contenuti sullo schermo opaco da 14″.

Infatti, si nota subito su questo Full HD IPS una buona leggibilità nella maggior parte delle situazioni giornaliere, anche in condizione di forte luce ambientale. La luminosità non fa gridare al miracolo, con soli 250 nit, ma riesce sorprendentemente ad essere molto buono praticamente con ogni immagine riprodotta.

I colori sono ben riprodotti, parliamo del 72% della gamma cromatica NTSC e le tecnologie Acer ExaColor e Acer Color Intelligence riducono l’affaticamento degli occhi ottimizzando i colori.

Probabilmente Acer poteva inserire, visto l’hardware interno, uno schermo con risoluzione maggiore rendendo lo Swift 3x più appetibile per una determinata categoria di professionisti. Il rovescio della medaglia sarebbe stata ovviamente una minore autonomia e un prezzo maggiore.

L’audio dell’Acer Swift 3x è nella media per le dimensioni del laptop. Gli alti, grazie ad un volume massimo onesto, permettono l’ascolto in maniera sufficiente anche all’aperto. I bassi sono quasi completamente assenti, cosa prevedibile in questa tipologia di portatili, pertanto nessuna sorpresa sotto questo aspetto.

Prestazioni

Non è stato semplice prendere testare questo Acer Swift 3x.

Non perché risulti problematico lanciare qualche benchmark e prendere nota dei risultati (abbiamo fatto anche quelli li trovate più sotto) ma perché dopo aver spremuto al meglio il notebook siamo giunti alla conclusione che Intel deve necessariamente ottimizzare il funzionamento della GPU.

Per essere più specifico, il notebook Acer Swift 3x è estremamente veloce e reattivo, grazie al processore Intel Core i5-1135G7 e ai 16 GB di memoria RAM, tutti i dubbi nascono nella gestione di Windows della Intel Iris Xe Max.

Il sistema operativo, nonostante rilevi la presenza di ambedue le schede video (Iris Xe integrata e Iris Xe Max dedicata), non riesce molte volte ad utilizzare quella più indicata. E quando la Iris Xe Max entra in azione sembra quasi rallentare il resto del sistema succhiando via potenza alla stabilità del sistema.

Questa problematica sarà semplicemente risolvibile con un aggiornamento (Intel e Windows permettendo), che possa ottimizzare le prestazioni sia in ambito gaming che in ambito produttivo.

Giocare su Acer Swift 3x

Ricordando che questo portatile non è strutturato per il gaming, è inutile cercare di giocare con dettagli grafici alti, è ovvio che l’esperienza non sarà delle migliori con cali di frame rate evidenti sotto il limite del tollerabile, ossia sotto i 20 FPS. Regolando le impostazioni su qualità media sarà comunque possibile ottenere una buona esperienza gaming anche su questo Acer Swift 3x.

Discorso diverso invece per i titoli più giocati del momento, Fortnite, League of Legends, Rocket League, GTA5, e altri, non presentano particolari problematiche denotando una migliore ottimizzazione dei driver Intel per determinati titoli (come potete vedere dai risultati sottostanti).

Vi lascio il link alla pagina ufficiale con i titoli supportati, o in via di ottimizzazione, dove potrete verificare la presenza del vostro titolo preferito.

Benchmark & Lavoro

Per quanto riguarda i benchmark, e tutte le situazioni lavorative innanzitutto vi lasciamo i risultati dei test da noi effettuati

Differenze prestazionali uso CPU singolo o multiplo

I valori ottenuti dai test a cui è stato sottoposto lo Swift 3x sono lo specchio delle sue potenzialità e dei suoi limiti. Il più indicativo di tutti è quello ottenuto da Cinebench R23, che evidenzia l’ottima performance della CPU in modalità single core una perdita prestazionale nell’utilizzo di più core contemporaneamente.

Questo dato si può notare in maniera più evidente nella seconda immagine di PC Mark dove, in concomitanza di un assorbimento maggiore di energia, la CPU perde la sua brillantezza.

Fortunatamente situazioni di stress estremo sono difficilmente riproducibili con un uso standard infatti, per quanto riguarda situazioni più reali ho provato a spremere l’Acer Swift 3x in numerose modalità come l’apertura di molteplici sessioni a più schede di Google Chrome (avido di memoria RAM) abbinate ad un programma di editing foto e un videogioco contemporaneamente.

La CPU ha gestito in maniera ottimale il carico di lavoro prioritizzando ciò che era a schermo intero mentre la memoria RAM teneva in stand-by gli altri applicativi. Il sistema è risultato molto reattivo, gestendo il passaggio tra una funzione e l’altra con solo un piccolissimo, e comprensibile, lag di assestamento.

Come precedentemente menzionato, in caso di utilizzo combinato di CPU e GPU, la seconda succhia via parte di potenza e quindi, pertanto, spezza il fiato all’Acer Swift 3x riducendone le prestazioni in maniera sensibile.

Autonomia

Acer Swift 3x, come la maggior parte dei portatili della casa taiwanese, denota una gestione della batteria ottimale. Con la batteria da 58.7 Wh Acer dichiara che è possibile utilizzare il laptop per circa 17 ore e 30 minuti.

Nella realtà quotidiana, giocando con le impostazioni della batteria e la luminosità, si riesce ad ottenere quasi 12 ore di utilizzo. Andando più nello specifico, e sfruttando le componenti interne per gaming o calcoli più impegnativi si riesce a sfruttare l’Acer Swift 3x per poco meno di due ore.

Il riproduzione multimediale sia essa Amazon Prime Video, Netflix o Disney+, il notebook tende a perdere un valore compreso tra 7 e 10 % di batteria ogni ora, a seconda della luminosità e del volume di riproduzione, riducendo l’autonomia della batteria a poco meno di 10 ore.

Tutto sommato la batteria è molto buona il ciò ci permette di scordare a casa o in ufficio l’alimentatore. Certo è che, se messo sotto pesante sforzo, è sempre consigliato essere collegati ad una presa di corrente per assicurarci di poter spremere al massimo lo Swift 3x.

L’alimentatore da 65 W è leggero e facilmente trasportabile. Come precedentemente menzionato, personalmente avrei preferito un alimentatore USB di tipo C (grazie alla tecnologia Thunderbolt 4) per una maggiore comodità nell’utilizzo quotidiano. Si può utilizzare quella presente, ma sarà necessario avere un alimentatore adeguato per poter caricare la batteria durante l’utilizzo.

Speriamo che Acer abbandoni, per alcune tipologie di prodotti, completamente gli alimentatori proprietari offrendo all’utente finale più versatilità nelle porte I/O.

La velocità di ricarica è nella norma, e si assesta sulle due ore circa per portare al 100% l’Acer Swift 3x. Sarà possibile utilizzare durante la ricarica il notebook a piena potenza in quanto il consumo massimo del portatile è inferiore ai 65 W.

Verdetto finale

Acer con questo Swift 3x vuole offrire un’alternativa più potente del suo Swift 3 standard ma meno impegnativa di un portatile gaming come quelli della serie Nitro.

Nel complesso l’Acer Swift 3x è un notebook veloce che offre un’esperienza di utilizzo veramente molto buona. La CPU Intel di undicesima generazione, affiancata dalla GPU Iris Xe Max, riescono a gestire in maniera ottimale il carico di lavoro giornaliero offrendo un sistema fluido e scattante nella maggior parte delle situazioni

Uso volutamente il termine maggior parte in quanto la GPU Iris Xe Max, nonostante prestazioni accettabili, pecca nell’ottimizzazione software.

Svolge comunque il suo lavoro decisamente meglio della classica scheda video integrata di Intel che abbiamo sempre trovato sui portatili delle precedenti generazioni (UHD Graphics) offrendo un risultato più che soddisfacente.

Bisogna però sottolineare, come precedentemente menzionato, l’Acer Swift 3x non è, e non vuole essere, un portatile pensato per il gaming. Se proprio vogliamo paragonare questo notebook con una soluzione gaming, è possibile asserire che la soluzione Iris Xe Max è inferiore, in ambito ludico, ad un laptop con la Nvidia GeForce GTX 1050. (in attesa dell’ottimizzazione del software della GPU)

E qui nasce il vero problema di questo Acer Swift 3x, il prezzo. La soluzione offerta da Intel soffre, data la sua recente immissione sul mercato, l’ essere un prodotto nuovo risultando, come tutta la tecnologia, economicamente più dispendioso rispetto ad una soluzione presente sul mercato da qualche anno.

Questo, in parte, penalizza l’Acer Swift 3x perché il portatile funziona benissimo e meriterebbe decisamente molta più attenzione, ottenibile con un piccolo ritocco del prezzo di vendita.

Se il prezzo dovesse scendere sotto la soglia psicologica dei 1000 € sarebbe, molto probabilmente, un best-buy immediato per chiunque cerchi una soluzione con Windows potente, funzionale e molto bella a vedersi.

Al prezzo ufficiale di 1299 €, invece, resta comunque un buon portatile che purtroppo soffre molto la concorrenza diretta, parliamo del MacBook Air M1 con il suo prezzo iniziale d’acquisto più basso del Acer Swift 3x in recensione.

Offerte

Il prezzo dell Acer Swift 3x lo avete letto poco sopra, noi di Techzilla.it vi lasciamo questa offerta.

Acer Swift 3 SF313-52-79TZ Pc Portatile, Notebook, Processore Intel Core i7-1065G7, Ram 8 GB DDR4, 512 GB SSD, USB-C, Display 13.5" QHD IPS LED, 3:2, wifi 6, Intel Iris Plus Graphics, Windows 10 Home

Galleria

I nostri voti

Design9.5
Schermo8
Prestazioni 7.5
Rapporto qualità Prezzo8
Voto finale8.3

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Ciao, sono Riccardo Lenzi.
Sono un gelataio, Tech-Blogger e appassionato di videogames e serie TV.
Datemi un mouse e una tastiera e sono pronto alla battaglia!
GG - Guys !

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.