Non c’è anno in cui non parliamo di flagship killer, quello smartphone con specifiche estreme, coraggiose e soprattutto con un prezzo contenuto. Il 2021 è l’anno di Realme GT, uno smartphone con specifiche hardware da top con il processore Qualcomm Snapdragon 888, con RAM e memorie da prima categoria e con software, display e batteria che battono la concorrenza.

Realme GT è arrivato il 15 giugno in Italia ad un prezzo inferiore ai 500€ ( in base alla configurazione ) ed ha portato una ventata di novità nel panorama Android soprattutto per le performance molto aggressive e il suo look decisamente distintivo sulla cover posteriore. Vediamo ora insieme il nuovo Realme GT cominciando dalla scheda tecnica.

venduto da 

Realme GT 5G – Specifiche Tecniche

Sistema Operativo Android
Versione Sistema Operativo Android 11 Realme UI 2.0
Dimensioni 158.5mm x 73.3mm x 8.4mm
Peso 186 grammi
CPU Snapdragon 888 Qualcomm SM8350 1x 2.84 GHz Kryo 680 + 3x 2.42 GHz Kryo 680 + 4x 1.80 GHz Kryo 680
GPU Adreno 660
RAM (GB) 8 GB
Memoria interna (GB) 128 GB
Pollici Display 6.43
Risoluzione Display 1080 x 2400 pixel
Tipologia Display Super AMOLED colori 16 milioni
Capacita batteria (mAh) 4500

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica Realme GT 5G.

Realme GT 5G – Unboxing

La confezione di Realme GT 5G è sviluppata in verticale, è presenta il carabatterie da 65W con tecnologia Dart, il cavo per ricaricare e trasferimento daty Type-C, la spilletta per carrellino SIM e una cover trasparente per proteggere lo smartphone. Realme GT arriva con una pellicola preinstallata nel display.

Realme GT 5G – Design e Materiali

Realme è conosciuta da qualche anno ma è già  famosa per osare nel design, l’azienda cerca sempre di tirare fuori prodotti con un certo sex appeal. Realme GT raggiunge l’apice di questa ricerca continua di design ricercato e fuori dagli schemi, soprattutto in questa colorazione gialla.

La versione gialla è quella che consiglio praticamente a chiunque voglia avere uno smartphone diverso dagli altri. Il retro ha una rifinitura in simil pelle, come detto è giallo con una striscia nera che richiama il mondo delle super car.

L’accoppiata giallo e nero è vincente, inoltre la finitura in simil pelle offre un ottimo feedback al tatto e conferisce anche una presa più salda del dispositvo. Realme GT si contraddistingue anche nelle dimensioni, non è certo compatto ma rispetto agli smartphone nel mercato android è decisamente compatto.

Parlando di dimensioni, Realme GT ha uno spessore di soli 8,4mm per quello in vetro, arrivano a 9,1mm nella nostra versione in simil pelle. Le dimensioni, compatte nel mondo android, sono di 158.5 x 73.3 mm, il display quindi è da “soli” 6,43 pollici. Lo smartphone è sviluppato in orizzontale e questo aiuta non poco nella presa. Le dimensioni compatte per la categoria lo rendono anche molto leggero, solo 186,5 grammi.

Il design frontale è in linea con il mercato attuale, è presente un piccolo foro  a destra che ospita la fotocamera centrale. Le finiture delle cornici non sono purtroppo premium, sono realizzate in plastica cromata. Realme GT in colorazione gialla ha delle cornici abbastanza scure che si adattano benissimo al colore giallo.

Il tasto di accensione si colora di giallo se illuminato dalla luce naturale, un bel tocco visivo. Ottimo anche il feedback che restituiscono i tasti di accensione e i tasti del volume.

Ho apprezzato tantissimo il design sfrontato e la maneggevolezza di Realme GT, in confezione è presente una cover trasparente che, detto sinceramente, non ho mai usato. Lo smartphone nella colorazione gialla è davvero bello e verrebbe letteralmente ucciso da qualsiasi cover. Comunque, ottimo includere una protezione per lo smartphone da parte dell’azienda, oltre alla cover è già presente una pellicola di buona qualità preapplicata.

Realme GT 5G – Prestazioni

Realme GT 5G non ha rivali nelle prestazioni, è sicuramente il più veloce della sua categoria. In questa fascia di prezzo non ci sono prodotti con questa qualità e con queste prestazioni e questo è dovuto all’adozione del più performante chipset Qualcomm attualmente disponibile sul mercato.

Realme GT 5G ha un cuore potentissimo, monta infatti il Qualcomm Snapdragon 888, ha ben 8GB di RAM LPDDR5 e 128GB di memoria interna UFS 3.1. Fate bene attenzione a questi due tipi di memoria, sono le più veloci sul mercato.

Realme GT è presene anche in una versione con 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna, quest’ultima versione va tenuta in considerazioni solo se reputate insufficienti i 128 GB del tagli base. È anche presente la tecnologia di Dynamic RAM Expansion che utilizza una parte della memoria di archiviazione per ampliare la RAM, ciò garantisce prestazioni sempre sempre ottimali.

Il processore Qualcomm Snapdragon 888 ha ben dimostrato di essere estremamente potente a discapito di consumi e sopratutto di temperature decisamente alte. Realme è riuscita a risolvere questi problemi optando per un’intelligente soluzione di raffradamento in acciaio inossidabile, le temperature restano basse per quanto possibile. Nonostante le giornate afose Realme GT non mi ha mai dato l’impressione di essere troppo caldo.

Grazie al processore Qualcomm Realme GT supporta il 5G, anche in modalità dual. Realme GT 5G  è compatibile con reti Sub-6 sia SA che NSA, ma al momento gli operatori europei hanno implementato solo reti di tipo NSA. In 4G abbiamo invece il supporto alle reti LTE Cat.20, con download fino a 2GBps in assenza di copertura 5G. A livello software è presente lo Smart 5G che, attraverso l’AI, controlla l’utilizzo dello smartphone e passa automaticamente dalla rete 4G a quella 5G e viceversa.

Il comparto della connettività si completa poi con il WiFi 6 (ax) con accelerazione di rete a doppio canale, Bluetooth 5.2, NFC, GPS dual-band con A-GPS, Galileo, Glonass, BDS.

Realme GT 5G – Display e Audio

Il display di Realme GT non possiamo considerarlo al top ma resta comunque il migliore in questa fascia di prezzo. Il pannello è un SuperAmoled da 6,43 pollici prodotto da Samsung con risoluzione FHD+ 1080x2400p e rapporto 20:9, refresh a 120Hz e touch rate di 360Hz . Inutile snocciolarvi tutti questi dati, si tratta di un pannello ottimo in tutte le circostanze.

Come anticipato prima, lo smartphone è sviluppato in orizzontale, di conseguenza c’è più spazio in altezza per i video e per la navigazione web.

I colori sono intensi, assolutamente personalizzabili dalle impostazioni. Eccellenti gli angoli di visuali e molto buona la luminosità di 1000nit. Il sensore di luminosità si comporta bene, riesce sempre a tararla in maniera corretta in base al contesto di luce in cui ci troviamo.

Personalmente per l’utilizzo quotidiano reputo i 120Hz eccessivi, non ho notato enormi differenze rispetto ai canonici 90hz anche se durante le sessioni di gaming forniscono senza dubbio una marcia in più. Le impostazioni però ci aiutano, di default è impostato un refresh automatici che passa da una frequenza all’altra in base all’utilizzo, una vera boccata d’ossigeno per la batteria.

L’audio è abbastanza buono, la resa stereo è fornita dalla capsula auricolare. Il volume è alto ed il comparto audio guadagna punti con l’aggiunta dell’ingresso jack da 3,5mm.

Realme GT 5G – Foto

La fotocamera è uno degli aspetti più importanti di uno smartphone. Il lavoro fatto da Realme è davvero buono, soprattutto per quanto riguarda il software.

Com’è composto il comparto fotografico di Realme GT? Nel retro, insieme alla finitura gialla in similpelle troviamo un sensore principale Sony, modello IMX682 da 64MP con apertura f/1.8 e autofocus PDAF. A questo principale si aggiungono un sensore ultra-grandangolare da 8MP con apertura f/2.3 ed un sensore macro da 2MP con apertura f/2.4.

Non è presente un teleobiettivo, Realme ha implementato un piccolo trucchetto software andando a croppare sul sensore principale da 64MP.

La camera principale da 64MP con F1.8 regala scatti decisamente validi, complice anche l’AI che aiuta non di poco a riconoscere scene e tarare le giuste impostazioni. Non c’è una camera zoom come detto, lo zoom è digitale e i limiti si vedono.

La camera ultragrandangolare è una 8MP con F2.3, di qualità inferiore rispetto alla principale ma comunque le foto che si ottengono sono veramente interessanti. Il terzo sensore, la macro da 2MP lascia un po’ a desiderare, sono veramente pochi gli utilizzi che si possono fare e la qualità, soli 2 MP raggiunge a malapena la sufficienza.

La fotocamera frontale è composta da un sensore selfie da 16MP con con apertura f/2.5. I video possono essere registrati fino a 1080p@30fps oltre alle modalità Nightscape e ritratto con Bokeh.

Nel complesso il reparto foto è sufficiente, ci sono tante modalità di utilizzo come la Nightscape 2.0 che permette di ottenere scatti luminosi anche in condizioni di bassa luminosità. Se le foto non fanno urlare al miracolo, i video invece superano di gran lunga la sufficienza e sono migliori della concorrenza. 

È possibile ottenere video in 4k a 60fps, c’è un’ottima stabilizzazione e anche l’autofocus è più che sufficiente. Lo Snapdragon 888 da un grossa mano nella registrazione dei video che sono fluidi, ricchi di dettagli e con colori vividi.

Realme GT 5G – Utilizzo e Interfaccia Utente

La Realme UI 2.0 con Android 11 è una delle cose che ho più apprezzato dello smartphone. Nel 2021 è fondamentale avere un SO stabile, affidabile, veloce, ottimizzato e con la giusta personalizzazione. L’hardware al top ormai riescono ad offrirlo tutti i produttori, il software no.

Durante le settimane di utilizzo ho ricevuto un aggiornamento che ha portato le patch al 5 giugno 2021, da alcune ricerche ho letto che l’azienda sta puntando molto sulla politica degli aggiornamenti, sta cercando di aggiornare tempestivamente i dispositivi e ciò non puo’ che essere un valore aggiunto.

La cosa che ho apprezzato di più è la filosofia di Android Stock. La Realme UI è una derivazione di ColorOS che ho avuto modo di provare qualche mese fa con la serie Oppo Find.

Personalizzazione

Sono disponibili svariate opzioni di personalizzazioni grafiche, icone, gesture, sfondi dinamici e statici, stili icone, stile impronta digitale, font e molto altro.

Come detto il launcher potrebbe presentarsi estremamente poco personalizzato, le opzioni invece sono moltissime e vi permettono di cambiare completamente aspetto al vostro smartphone. È possibile inserire degli effetti transizione, dei widget, sfondi statici o dinamici e molto altro.

Funzioni

Le funzioni di RealmUI sono svariate. L’always on display è presente ed è altamente personalizzabile, può essere sempre attivo o programmato. La modalità scura puo’ essere configurata su tre diversi livelli ed anche lo sfondo ne beneficia, interessante anche la forzatura in modalità scura di app che non lo hanno di default.

Ci sono anche funzioni relativi alla privacy come la possibilità di attivare una cassaforte privata grazie all’attivazione di una una password globale diversa da quella per lo sblocco del telefono. È possibile nascondere alcune app dal drawer o bloccarle. Utile anche lo “spazio bambini” che permette di impostare timer, bloccare app o bloccare la rete.

Gesture

Tra gli “strumenti pratici” troviamo la gestione delle gesture. È presente la navigazione con una mano, gesti a schermo spento per eseguire azioni, funzioni come solleva per attivare e moltre altre

Barra laterale intelligente

Nella sezione personalizzazione è possibile attivare la barra laterale intelligente, potete sempre avere a disposizione un menù con delle app scelte da voi. Potete richiamarle quando volete e potete aggiungere anche contatti o azioni. Una funzione già vista in passato sui dispositivi Samsung e fa piacere ritrovarla anche sulla RealmeUI.

La Realme UI 2.0  mi ha colpito in positivo, la reputo una delle più complete interfacce personalizzate nel panorama Android ed è anche molto sottovaluta e poco conosciuta. Ralme UI è una nuova e bella  realtà che sta prendendo campo nel mondo Android.

Realme GT 5G – Autonomia

Realme GT 5G ha una batteria da 4500mAh, ho totalizzato tra le 5 e le 6 ore di schermo accesso con un uso medio-alto. Ci sono anche molte impostazioni per risparmiare energia. Come non menzionare la ricarica rapida?

Realme GT fa lo 0 a 100 in 35 minuti con l’alimentazione da 65W in confezione, come una vera super car.

Realme GT 5G – Conclusioni

Realme GT mi ha convinto, nella sua fascia di prezzo è vero flagship killer come non se ne vedevano da molto tempo. Come tutti gli smartphone presenta dei limiti e dei compromessi, uno su tutti il comparto fotografico che non è ai livelli massimi come design, display e prestazioni.

Ottima l’autonomia, permette di arrivare a sera e nel caso di problemi la Super Dart Charge vi verrà in soccorso.

Questo prodotto comunque puo’ reputarsi un best buy, il prezzo di listino è di 449 euro per la versione 8/128 GB e 599 euro per la versione 12/256 GB. Le promozioni sono sempre in atto però, è possibile trovarlo in offerta a 399 euro com’è successo nell’Amazon Prime Day.

Una fascia di prezzo che aveva bisogno di una bella ventata di novità, Realme GT stupisce e sorprende in tanti contesti.

venduto da 

Pro

  • Prestazioni
  • Video
  • Connettività e memoria
  • Ricarica a 65W
  • Design e compattezza

Contro

  • Fotocamera macro insufficiente
  • Ricarica wireless mancante

Realme GT 5G – Galleria immagini

I nostri voti

Design e Materiali8
Display8
Prestazioni9
Connettività9
Fotocamera7
Rapporto qualità / prezzo9
Voto finale8.3

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.