Il Note 7, ultimo top di gamma di casa Samsung, è ormai arrivato sul mercato – anche se a causa della vicenda delle batterie difettose è stato “rimandato a settembre” – e dunque le attenzioni degli appassionati si sono spostate sul futuro flagship dell’azienda sudcoreana: il Samsung Galaxy S8. Già da alcuni giorni hanno cominciato a circolare indiscrezioni circa il model number del futuro smartphone, ma la notizia più interessante riguarda un altro aspetto: la potenza computazionale.

Come sappiamo, già da alcuni anni Samsung diversifica la propria proposta top di gamma in due tronconi: i modelli per il mercato statunitense impiegano il processore top di gamma di casa Qualcomm, mentre le unità riservate agli altri mercati, compreso quello europeo, beneficiano invece del chip Exynos “fatto in casa”. Quest’anno il Samsung Galaxy S7 e il S7 Edge hanno utilizzato il SoC Qualcomm Snapdragon 820 negli USA e il chip Exynos 8890, che stando ai test si è rivelato ancora più performante del già potente processore Qualcomm, negli altri paesi.

samsung galaxy s8 exynos 8895

Fonti industriali cinesi hanno rivelato che Samsung sarebbe al lavoro per la realizzazione di un nuovo chip chiamato Exynos 8895, il quale, grazie all’impiego di un processo produttivo a 10nm, sarebbe in grado di raggiungere frequenze di clock pari a 3.0GHz e di sprigionare una potenza di image processing superiore del 70% rispetto al top di gamma attuale della famiglia Exynos. Cifre da capogiro che, se confermate, implicherebbero l’adozione di moduli fotocamera molto più potenti rispetto ai precedenti.

Exynos 8895 avrebbe un consumo TDP pari a soli 5W, e avrebbe fatto segnare un punteggio di 2301 e 7019 nel benchmark Geekbench rispettivamente nei test single-core e multi-core. Una buona notizia per gli utenti europei appassionati del marchio Samsung, anche se per adesso non c’è ancora nulla di ufficiale.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: