Il mio approccio al nuovo flagship di LG è particolare. Ho provato a scoprirlo parlando con i manager di LG fin dai primi giorni del Mobile World Congress di Barcellona, ero troppo curioso.

Qualche tempo fa è stato annunciato ufficialmente e senza nemmeno toccarlo dal vivo, ero deluso. Son volato poi a Milano per toccarlo alla presentazione italiana e mi ha affascinato. Finalmente l’ho provato e mi ha convinto: LG G7 è un gran bel telefono.

Videoreview LG G7

Unboxing LG G7

LG G7 ThinQ unboxing

Box pulito per LG, il contenuto della confezione però nasconde una piacevole sorpresa. Oltre al costoso LG G7 e il vitale caricatore rapido con cavo usb type c, c’è un paio di cuffie in-ear LG di ottima qualità. Il jack su G7 è vivo, vegeto e di qualità.

Scheda tecnica LG G7

LG G7 ThinQ scheda tecnica

Nessun compromesso per il G7, il brand ha deciso di inserire tutto il meglio della sua tecnologia in questo smartphone compresa la richiesta ricarica wireless. Vero, 4 GB di RAM non sono il quantitativo più alto sul mercato ed è altrettanto vero che che la tecnologia del pannello non è OLED. Il mix però offre un quadro soddisfacente e sicuramente di spessore. Ecco la scheda tecnica completa di LG G7:

Sistema OperativoAndroid
Versione Sistema OperativoAndroid 8.1 Oreo + LG UI
Dimensioni153.2mm x 71.9mm x 7.9mm
Peso162 grammi
CPUSnapdragon 845
RAM (GB)4 GB
Memoria interna (GB)64 GB
Pollici Display6.1
Risoluzione Display3.120 x 1.440 pixel
Tipologia DisplayMLCD
Megapixel Fotocamera16
Capacita batteria (mAh)3000

Vai alla scheda completa: Scheda tecnica LG G7 ThinQ.

Design LG G7

LG G7 ThinQ design

LG G7 è un mix del G6 dello scorso anno e del V30 attuale con l’aggiunta di un notch. Sulla parte frontale, segue il trend del mercato ma lo fa in maniera funzionale. Utilizzando un display molto stretto, G7 risulta molto comodo da utilizzare. Potrebbe essere definito “compatto“.

Il retro in vetro dona un bel carattere al G7 sopratutto nella sua colorazione blu scuro che si evolve in un verde acqua a certe inclinazioni e con determinate luci. Sul retro c’è anche il sensore di impronte digitali comodissimo e decisamente veloce, più dello sblocco facciale.

LG G7 ThinQ

Sul profilo in alluminio c’è una sorpresa, c’è un tasto dedicato a Google Assistant. Per chi utilizza molto l’assistente Google (da sottolineare l’ottima vibrazione), questo tasto fisico è una vera comodità.

Dal punto di vista costruttivo, G7 non ha problemi, imprecisioni o altro. Risulta leggero, forse troppo ma è una scelta. Al suo interno G7 ha una sorta di cassa di risonanza per la tecnologia BoomBox. In parole povere quando G7 emette del suono, il retro dello smartphone vibrerà in maniera forte. Non è una cosa bellissima da sentire al tatto ma una volta poggiato su un tavolo, l’effetto è quasi stupefacente.

LG G7 ThinQ design

LG G7 non dona quella sensazione di peso, di robustezza ma è una scelta del brand. Sacrificando la solidità si è guadagnata tanta leggerezza e comodità di utilizzo. L’ergonomia è ai massimi livelli, G7 punta al quotidiano.

Display e audio LG G7

LG G7 ThinQ

Il display MLCD di G7 è la cosa su cui avevo meno aspettative ma ancora volta, mi sbagliavo. Son ben 6.1″ dalla risoluzione QHD+ e tecnologia “Super Bright”. In parole povere, il G7 alla luce del sole è in grado di spingere la sua luminosità fino al 1000 nits.

Oltre a non avere il minimo problema alla luce del sole, il display di G7 è calibrato alla grande. Sembra quasi di avere un OLED se non fosse per i neri non profondissimi ma comunque ottimi. I colori di questo display sono ricchi, intensi e carichi al punto giusto. Un vero piacere da osservare, ottima scelta LG.

LG G7 ThinQ boombox

Un ottima scelta anche la tecnologia BoomBox. Vero, l’audio del G7 è mono ma è assolutamente in grado di dire la sua. Il volume è decisamente alto e anche al massimo non si avverte una perdita di qualità. Basta poggiarlo su una superficie per notare fin da subito una crescita impressionante del volume, questa è la tecnologia BoomBox. LG non rinuncia al jack audio. Ad onor del vero, il jack viene enfatizzato grazie al QuadDAC Hi-Fi in grado di supportare al meglio le cuffie di alta qualità e gestire un suono pulito e fedele.

Utilizzo LG G7

LG G7 ThinQ utilizzo

G7 si presenta con Android 8.0 Oreo con la classica personalizzazione LG UX. La gestione di Android da parte di LG si è ulteriormente affinata, l’interfaccia è più pulita e coerente con le direttive di Google.

Certo, c’è ancora qualche apps di troppo ma nulla di preoccupante, basta disattivarle (non si possono disinstallare). Il più grande merito di LG è quello di aver velocizzato e non di poco, l’utilizzo generale della sua interfaccia.

LG G7, spinto dal processore Snapdragon 845 e con “soli” 4 GB di RAM, è in grado di sfrecciare tra le applicazioni e di gestire al meglio più apps in background. G7 è probabilmente lo smartphone LG più rapido che abbia mai provato, onestamente anche l’interfaccia non mi ha procurato fastidi. G7 è uno smartphone molto veloce, da la sensazione di avere un software stabile, fresco e duraturo.

Tanti feedback positivi che si ritrovano in una durata della batteria accettabile (c’è il supporto alla ricarica wireless). Sia chiaro, con i suoi 3000 mAh LG G7 non è un mostro di autonomia ma riesce a fare meglio del previsto e a chiudere quasi sempre una giornata di utilizzo senza grossi intoppi. Bene anche la ricezione che è stabile e rapida nel recupero del segnale perso. La qualità in capsula non è al top ma comunque piacevole, calda e pulita.

Fotocamera LG G7

LG G7 ThinQ Fotocamera

La doppia fotocamera grandangolare di LG è unica sul mercato, c’è qualche player che ha provato a replicare quest’esperienza ma senza arrivare ai livelli delle soluzioni di LG. Il G7 continua con questa tradizione e sebbene il grandangolo sia diminuito, la qualità del secondo modulo grandangolare è aumentata di molto.

Lo scarto di qualità tra il sensore principale da 16 Megapixel e quello grandangolare (sempre) da 16 Megapixel è diminuito, sia di giorno che di notte. Questo permette al G7 di raccontare momenti in maniera unica ed in più, sul modulo principale, è possibile utilizzare la modalità ritratto che riesce a funzionare molto bene.

Di giorno LG G7 riesce ad impressionare con un range dinamico elevato, una capacità di cattura dei dettagli notevole ed immagini fedeli alla realtà. Se si vuole puntare su colori un po’ più saturi si può lasciar decidere all’intelligenza artificiale (c’è anche Google Lens integrato nella fotocamera). Anche in interni G7 riesce a cavarsela alla grande mentre in condizioni di scarsa luminosità la qualità cala leggermente restituendo immagini leggermente più gommose. In condizioni estreme si attiva in automatico la modalità notte in grado di restituire immagini decentemente illuminate a patto di una perdita di dettaglio.

Molto bene i selfie che sono contrastati al punto giusto e pieni di dettaglio catturato. Anche la modalità ritratto per la camera frontale funziona bene. Assolutamente non male i video che non raggiungono i 60 fps in 4K ma godono di una stabilizzazione onesta e risultano complessivamente equilibrati e godibili.

Ecco qualche sample fotografico di LG G7 (immagini ridimensionate):

Conclusioni LG G7

LG G7 offerte

Vero, i puristi della scheda tecnica potrebbero storcere il naso per giusto un paio di cosette sulla lista delle specifiche. La scheda tecnica però non fa un prodotto, c’è bisogno di altro, di tanto altro e questo G7 ce l’ha.

Uno smartphone comodo da utilizzare, ergonomico, leggero ma comunque bello, pulito e funzionale. Il display Super Bright è tarato benissimo, il ventaglio cromatico è molto vasto e alla luce del sole si legge una bellezza. Il tutto viene esaltato da una proposta audio formata dalla tecnologia BoomBox e dal QuadDAC. Con o senza cavo, con o senza OLED, il G7 è una grande macchina per macinare contenuti multimediali.

Anche nella creazione di contenuti si distingue grazie ad una dual camera grandangolare di qualità, unica e identificativa per il brand. Il G7 ha una fotocamera in grado di raccogliere al meglio i ricordi.

Non tradisce nemmeno nei fondamentali come un software onestamente pulito, delle prestazioni solide grazie al processore Snapdragon 845. La durata della batteria e le prestazioni telefoniche pur non facendo miracoli, portano a casa il lavoro.

Il più grande muro che LG G7 deve abbattere è quello del suo prezzo. 849 Euro sono tanti, troppi. Questo muro deve crollare in fretta perché uno smartphone come LG G7 merita fiducia, è in grado di ricambiarla con le sue armi vincenti e a tratti, uniche.

Offerte LG G7

Pro

  • Ergonomia
  • Jack audio QuadDAC
  • Ricarica wireless

Contro

  • Prezzo
  • Scatti in condizione di scarsa luminosità

Scatti e video realizzati con Canon 80D – Acquista su Amazon

I nostri voti

Design8.5
Display9
Audio9
Utilizzo9
Autonomia7.5
Fotocamera8.5
Rapporto qualità-prezzo7
Voto finale8.4

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: