Introduzione

OPPO ha presentato in via ufficiale proprio nella giornata di ieri la nuova famiglia della serie “A” che comprende OPPO A54 5G, A74 5G e A 94 5G e che come lascia intuire la numerazione è il più performante dei tre dispositivi.

In generale questo nuovo tris di smartphone mira a riempire la fascia media del mercato proponendo tre prodotti con pieno supporto alla connettività 5G senza andare a sacrificare troppo le performance e il comparto fotografico rispetto ad un dispositivo di fascia alta come la serie OPPO Find X3 rilasciata anch’essa da poco nel nostro mercato.

Nonostante questi ultimi due anni siano stati molto particolari per via dell’emergenza sanitaria ancora in corso, OPPO ha lavorato duramente per ritagliarsi un posto nel mercato Europeo dove è arrivata relativamente da poco ma con ottimo successo. Complice di questo sono alcune scelte strategiche molto azzeccate da parte di OPPO in questi ultimi anni e senza dubbio una maturità raggiunta sia sul piano hardware e software che rendono oggi i dispositivi OPPO delle ottime soluzioni rispetto ai brand spesso più blasonati.

Abbiamo da poco recensito l‘OPPO Find X3 Pro, ammiraglio di questo 2021 di OPPO per la fascia premium ( se avete perso la review ve la linkiamo qui sotto ) e siamo rimasti proprio colpiti da questi aspetti che marcano l’ottimo livello raggiunto da OPPO soprattutto in ambito fotografico dove sta battendo una sua propria strada rispetto ai competitor focalizzata alla qualità del colore e questo lo possiamo ritrovare nella riproduzione 10bit full-path dei colori sulla serie Find X3.

venduto da 
€ 299.9
€ 369.99  [-19%]

OPPO A94 5G vuole invece essere il dispositivo più prestante della nuova famiglia “A” di OPPO e le aspettative sono tante infatti stiamo parlando di un dispositivo con il nuovo chipset Mediatek Dimensity a 7nm, ricarica rapida VOOC a 30W, un display AMOLED e soprattutto il supporto alle reti 5G. OPPO A94 5G è in vendita al prezzo di listino di 369€ nella configurazione 8GB RAM+128GB nelle colorazioni Fluid Black e Cosmo Blue e tutti coloro che acquisteranno lo smartphone entro il 9 maggio 2021, riceveranno inclusi nel prezzo OPPO Enco Air, per un valore commerciale di 99,00€.

Andiamo ora a scoprire come si è comportato questo OPPO A94 5G nei nostri test, partendo come sempre dalla scheda tecnica completa.

Scheda Tecnica

  • Display AMOLED da 6,43″ Full HD+(2400 x 1080 pixel) in 20:9 con densità di 409 PPI
  • dimensioni di 160.1 x 73,4 x 7,8 mm per 173 g
  • lettore d’impronte sotto il display
  • SoC MediaTek Dimensity 800U a 7 nm
  • CPU octa-core (2 x 2,4 GHz A72 + 6 x 2,0 GHz A55)
  • GPU Mali-G57 MC3
  • 8 GB di RAM LPDDR4X
  • 128 GB di storage UFS 2.0 espandibile via microSD
  • quad camera da 48+8+2+2 MPf/1.7-2.2-2.4-2.4 con autofocus PDAF, grandangolare a 119°, macro e sensore di profondità
  • selfie camera da 16 MPf/2.4
  • batteria da 4.310 mAh con ricarica VOOC a 30W
  • supporto dual SIM 5G, Wi-Fi ac Dual Band, Bluetooth 5.1, GPS/A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo/QZSS, USB Type-C, ingresso mini-jack
  • sistema operativo Android 11 con ColorOS 11.1

Unboxing

All’interno della confezione di vendita troviamo tutto il necessario per utilizzare subito il nostro OPPO A94 5G compreso il caricabatterie rapido VOOC 4.0 fino a 30W. Soluzione non scontata visto che ultimamente stiamo assistendo a confezioni senza caricabatteria o comunque con una potenza inferiore rispetto a quella che lo smartphone potrebbe supportare.

All’interno della confezione troviamo:

  • Smartphone OPPO A94 5G
  • Spilletta per rimuovere il vano SIM
  • Caricabatteria rapido VOOC 4.0 a 30W
  • Cuffiette con jack 3,5″
  • Cover trasparente in TPU
  • Manualistica e garanzia

Design e Materiali

La nuova famiglia OPPO “A” condivide lo stesso design linguistico per tutti e tre i dispositivi. OPPO A94 5G è sottilissimo e leggero con un’ottima ergonomia in mano. Entrando nello specifico stiamo parlando di uno smartphone che pesa 173 grammi e spesso 7,8mm con una sporgenza sul modulo fotografico come siamo abituati oramai a vedere su praticamente ogni smartphone sia di fascia alta ma anche medio-bassa.

Tutta la scocca è realizzata in policarbonato di ottima qualità che lo rende resistente e liscio al tatto senza sacrificarne il peso. Sono rimasto piacevolmente sorpreso dal feeling generale del dispositivo che è proprio quello che mi aspetterei da uno smartphone di fascia media che punta molto anche all’eleganza.

In Italia viene venduto nelle colorazioni Cosmo Blue con bellissimi giochi di colori e Fluid Black, più elegante. Come potete vedere il dispositivo è molto sottile e il peso sotto i 180g permettono di avere un device versatile e compatto, con un’ottimo design e un buon bilanciamento del peso che non tende a risultare più pesante nella parte superiore per via del modulo fotografico. Nonostante il corpo sottile OPPO ha lavorato inserendo 3 strati di grafite, tubi di rame e un alluminio ad alta conduttività per dissipare il calore che potrebbe essere generato dal chipset durante sforzi del dispositivo. Allo stesso modo anche la batteria ha un nuovo sistema di dissipazione che aumenta la superficie della scheda madre per dissipare meglio il calore.

Il retro di questo OPPO A94 5G non spicca per originalità se paragonato ad esempio al retro della serie Find X3 eppure rimane elegante e minimalista e seppur l’effetto deja-vu si percepisce è comunque un dispositivo solido, ben realizzato e dal retro piacevole anche se come tutti i dispositivi lucidi trattiene molto le impronte anche se i giochi di riflessi aiutano a minimizzare il problema.

Il modulo fotografico è collocato in un rettangolo dai bordi stondati leggermente in rilievo, dove trovano alloggio i 4 sensori della fotocamera e spicca la scritta 5G per indicare appunto il supporto alle nuove reti. Le fotocamere sono protette da un vetro Gorilla Glass 5.

Per quanto riguarda la parte frontale troviamo invece un display AMOLED con una diagonale da 6,4″ con un foro Hole-Punch dal diametro di appena 3,7mm nella parte in alto a sinistra per la fotocamera frontale. I bordi sono molto compatti e discreti e solamente il bordo della parte inferiore è leggermente più alto dei restanti tre. Il rapporto di schermo è 20:9 mentre quello schermo-corpo è del 90,8%.

Display

Come abbiamo visto prima il display è un’unita AMOLED da 6,43 con risoluzione Full HD+ (2400 x 1080 pixel), screen-to-body ratio del 90,8% e aspect ratio 20:9. L’unità è piacevole da vedere e ben luminosa anche sotto al sole. Purtroppo il refresh rate del display è a 60Hz e questo è un vero peccato visto che i fratelli A74 5G e A54 5G nonostante siano dispositivi più economici dispongono di un display LCD con refresh rate a 90Hz.

Questo è probabilmente dettato anche dal fatto di aver adottato una soluzione AMOLED e per preservare la batteria in questo OPPO A94 5G anche se l’adozione dei 90Hz avrebbero contribuito ad avere un dispositivo dall’utilizzo più fluido soprattutto nell’interfaccia utente e durante le sessioni di gaming.

Sono presenti le licenze Widevine L1 quindi nessun problema per la visualizzazione dei contenuti in HD per app come Netflix o Prime Video ed è supportato il 4K HDR a 60fps su YouTube.

OPPO A94 5G incorpora anche un lettore di impronte digitali e ci ha fatto molto piacere scoprire che questo è collocato sotto al display proprio come i dispositivi di fascia superiore come la serie OPPO Find X3. Personalmente questa è probabilmente la migliore collocazione per il sensore di impronte e nonostante non sia reattivo come quello che potremmo trovare su fasce superiori, si è comportato sempre bene risultando affidabile e senza mai sbagliare una rilevazione.

Hardware e prestazioni

Rispetto ad OPPO A54 5g e A74 5G che utilizzano un chipset Snapdragon 480 5G in questo A94 5G OPPO ha optato per una soluzione Mediatek e nello specifico per il nuovo chipset Dimensity 800U 5G affiancato da 8GB di RAM LPDDR4X e 128GB di memoria interna UFS 2.1. Si tratta di un octa-core con 2 Cortex A76 che operano fino a 2,4Ghz e 6 Core Cortex A-55 che operano invece fino a 2.0Ghz.

A tal proposito ricordiamo che il dispositivo ha un vano SIM triplo, ovvero permette di avere 2 SIM 5G contemporaneamente e anche espandere la memoria tramite scheda MicroSD.

La ricezione del segnale è molto buona e probabilmente complice di questo è anche il design della nuova 360° Antenna 3.0 infatti OPPO A94 5G ha un design con 8 antenne che coprono interamente in dispositivo garantendo una buona ricezione anche quando la nostra mano impugna il dispositivo. Il passaggio tra le reti è rapido e viene anche ottimizzato dal software che ottimizza il segnale. L’audio in capsula ha un volume elevato ma non è particolarmente ricco a purtroppo è solamente mono.

Troviamo anche l’ingresso per l’audio jack da 3,5mm nella parte inferiore che è un plus sempre gradito.

Prestazioni

Durante le prove il chipset Dimensity 800U 5G si è comportato sempre molto bene e non abbiamo mai rilevato grandi lag o impuntamenti anche con applicazioni più pesanti. Per quanto i benchmark lasciano sempre un po’ il tempo che trovano vi riportiamo alcuni punteggi ottenuti con Android 11 e Color OS 11 che hanno fatto segnare a questo A94 5G un punteggio di circa 308560 punti su AnTuTu mentre su GeekBench abbiamo toccato i 599 punti in single-core e 1779 punti in multi-thread su GeekBench.

Anche i numeri confermano come le prestazioni di questo smartphone siano perfettamente in linea con i mid-gamma che abbiamo visto in questo 2020/2021 anche se ovviamente non sono solamente i numeri che rendono uno smartphone piacevole da usare.

venduto da 
€ 299.9
€ 369.99  [-19%]

Devo dire che questo Dimensity800U è andato oltre le aspettative e non dobbiamo vedere Mediatek solo con gli occhi di qualche anno fa, infatti è ora il primo produttore mondiale di chipset e l’affidabilità delle ultime soluzioni così come le prestazioni sono degne di nota.

I benchmark raggiungono dei buoni risultati ma ovviamente è l’esperienza d’uso che conta: OPPO A 94 5G si è sempre comportato bene e è possibile giocare anche a titoli più pesanti sacrificando un po’ le prestazioni video. Siamo riusciti a giocare a CoD Warzone, Wild Rift, Genshin Impact, con risultati più che soddisfacenti considerando la fascia di prezzo di questo dispositivo e segnaliamo che il campionamento al tocco sale a 180Hz durante le sessioni di gaming. Di certo un display a 90Hz o 120Hz avrebbe aiutato per giocare, ma non vogliamo infilare troppo il dito nella piaga visto che nel complesso è uno smartphone molto versatile.

Connettività

Oltre al supporto al 5G ( con due sim contemporaneamente ) e al jack audio da 3,5mm per le cuffie troviamo anche il supporto a NFC e Bluetooth 5.1, nonché al Wi-Fi dual-band. La presenza dell’NFC ci ha fatto molto piacere visto che molti smartphone di fascia media non lo implementano e questo significa avere in primis la possibilità di pagare contactless con il nostro smartphone. Le velocità di download sia in 4G e 5G ma anche in Wi-Fi sono sempre state nella media della sua fascia, se non superiori in alcune situazioni.

Autonomia

OPPO A94 5G ha uan capiente batteria da 4310 mAh e sfrutta la tecnologia di ricarica rapida VOOC 3.0 di OPPO che ad oggi è una delle più veloci sul mercato. Lo smartphone supporta la ricarica rapida fino a 30W e fortunatamente in confezione troviamo un alimentatore che può raggiungere questa potenza di output quindi non dovremo preoccuparci di comprarlo a parte.

Questa permette di ricarica lo smartphone molto velocemente e servono circa 48 minuti per avere una ricarica completa. Questo significa che anche se siamo di fretta basteranno 10 minuti di ricarica per avere quel 20% in più di batteria che spesso è sufficiente per chiudere la giornata. In realtà durante le nostre prove non siamo mai riusciti ad arrivare a fine giornata con la batteria scarica anche perché il dispositivo consuma relativamente poco e questo è sicuramente dato dal connubio chipset e ottimizzazione software, inoltre avendo un display con refresh rate “standard” a 60Hz troviamo un risparmio energetico maggiore.

Non mancano diverse ottimizzazioni software della COLOR OS come l’ottimizzazione della ricarica e soprattutto la modalità di ricarica notturna per preservare la batteria: questa farà arrivare la carica del telefono all’80% durante la notte per fornire poi la ricarica completa al mattino quando ci svegliamo, evitando sovraccarichi dovuti all’avere il dispositivo carico al 100% continuamente collegato all’alimentatore. Anche lo stanby ottimizzato permette di risparmiare un po’ di batteria così come alcune ottimizzazioni software che vedremo tra poco.

Mediamente ho raggiunto circa 6-7 ore di display attivo con utilizzo misto.

Niente da dire sull’autonomia quindi, dove OPPO A 94 5G si comporta egregiamente. Non troviamo la ricarica wireless, ma dubito che in questa fascia di prezzo possa realmente rappresentare un problema per qualcuno.

Fotocamera

Questo OPPO A94 5G ha una dotazione con 4 fotocamere sul retro composte da:

  • Fotocamera principale – 48MP, sensore OV48B 1/2″, f/1.7, lenti 6P, 25mm
  • Fotocamera ultragrandangolare – 8MP, sensore Hi-846 1/4″, f/2.2, lenti 5P, 16mm
  • Fotocamera monocromatica – 2MP, sensore 1/5″, f/2.4, 3P
  • Fotocamera Macro – 2MP, sensore 1/5″, f/2.4, 3P

A queste si aggiunge la selfie camera da 16 megapixel a cinque elementi con apertura f/2.4.

Il sensore principale è un un OmniVision OV48B, con apertura f/1.7, mentre i due sensori più piccoli, entrambi da 2 MP vengono utilizzati per le macro e per il calcolo della profondità di campo nel caso del sensore monocromatico.

L’interfaccia utente dell’app fotocamera è ben organizzata e molto minimalista e permette di utilizzare velocemente lo smartphone anche se non abbiamo mai usato un dispositivo OPPO prima d’ora. Nella parte alta troviamo le impostazioni relativi a Flash, HDR, filtri color e intelligenza artificiale che andrà a migliorare sensibilmente le nostro foto.

Non manca una modalità PRO con tutte le regolazioni separate come bilanciamento bianchi o ISO inoltre troviamo alcune modalità di scatto come la modalità ritratto anche con AI che permette di mantenere i colori solo per il soggetto eliminando quelli dello sfondo o attivare un bokeh dinamico, la modalità macro o lo scanner di documenti.

Le foto di giorno o comunque in buone condizioni di luminosità sono risultate più che valide con il sensore principale da 48Mpx e in alcuni casi anche più ricche di dettagli e colori di altri smartphone in questa fascia di prezzo. C’è una leggera tendenza verso i colori caldi e una leggera sovraesposizione nelle zone più illuminate ma niente di sconvolgente. Con l’HDR avremo foto più luminose e con luminosità bilanciato in modo migliore.

Con scarsa illuminazione si riescono ad ottenere delle foto di buona qualità utilizzando l’apposita modalità Notte che aumenta sensibilmente i dettagli in condizioni di scarsa luce.

Sfruttando il secondo sensore con lente grandangolare potremo catturare foto da 8 megapixel con un ampio campo visivo e una qualità buona seppur inferiore ai 48Mpx del sensore principale. Ovviamente non mancano i miglioramenti automatici delle immagini grazie all’utilizzo dell’AI Scene Enhancement 2.0 di OPPO. La modalità notte possiede ora tre diversi preset per dare un look unico alle vostre immagini notturne: Cosmopolitan, Astral e Dazzle che permettono di enfatizzare le foto con particolari effetti.

Buona la fotocamera frontale per i selfie anche se i risultati sono delle foto con artefatti come se l’AI cercasse di migliorare notevolmente lo scatto.

La qualità dei video è generalmente buoan e anche qui rispecchia la fascia di prezzo in cui questo OPPO A 94 5G si colloca. Le registrazioni video possono avere una risoluzione massima 4K a 30fps e anche qui troviamo il supporto all’HDR e alcuni effetti “LIVE”. Troviamo infatti alcune ottimizzazioni software di OPPO che ci aiutano durante i video: ad esempio Focus Lock permette di mantenere sempre a fuoco il soggetto selezionato anche se in movimento mentre la funzione Dual-View permettono di registrare utilizzando contemporaneamente due sensori differenti.

Inoltre Oppo A94 5G può aumentare la luminosità del 26% e la saturazione del 35% quando si registrano video di note grazie alla modalità Ultra Night Video. Forse la stabilizzazione ottica potrebbe essere più marcata in quanto compensa solo parzialmente i movimenti dei video più mossi.

Nel complesso OPPO A94 5G è uno smartphone che mantiene quello che promette di fare dal punto di vista fotografico: non eccelle ma mantiene le aspettative puntando molto sull’intelligenza artificiale e sulla bontà del proprio software.

Software e UI

In passato il software di OPPO non mi ha mai fatto troppo impazzire, in primis per la sua tendenza ad essere troppo “occidentale” soprattutto nell’organizzazione dei menù, nella scelta dei colori e nelle funzioni extra in generale. Devo però dire che da un paio d’anni a questa parte la COLOR OS è migliorata tantissimo ed oggi è un’alternativa solida e ricca di funzioni.

OPPO A94 5G esce sul mercato con Android 11 e Color OS 11 che come abbiamo già avuto modo di approfondire nella recensione del top gamma OPPO Find X3 Pro ha un’interfaccia decisamente più occidentale rispetto al passato.

La Color OS 11 è veramente ricca di funzioni e questo potrebbe spaventare un po’ l’utente neofita ma allo stesso tempo garantisce piena libertà di personalizzazione all’utente. Ogni aspetto dei device OPPO con Color OS 11 può essere personalizzato: il drawer permette di modificare la griglia home o il suo layout, così come è possibile personalizzare temi, font, icone, forma dei quick-toggle nella barra di notifiche e anche l’animazione del sensore di impronta di sblocco. L’unico appunto che mi sento di fare ad OPPO per il futuro è la necessità di organizzare un po’ meglio le tante voci nelle impostazioni di sistema che in alcuni casi sono un po’ dispersive e – complice una traduzione in alcuni casi non troppo esaustiva – non sempre immediate.

Fa piacere vedere come le impostazioni siano praticamente le medesime che troviamo anche sulla fascia alta come OPPO Find X3 Pro, garantendo continuità tra i vari smartphone e non andando a “castrare” i dispositivi inferiori per facilitare il passaggio alla fascia superiore.

Tantissime opzioni anche per l’AOD ( Always On Display ) con piena libertà di personalizzazione della schermata di sblocco. Molto gradita anche la modalità scura di Android che può essere regolata sia su total-black che su una tonalità più grigio-scuro per chi non ama il nero totale.

Non sono un grande amante delle interfaccia pesantemente customizzate e questo OPPO trova il giusto bilanciamento tra interfaccia stock-Android e personalizzata, con praticamente l’assenza di fastidioso bloatware che rallenti il sistema.

In particolare troviamo un’app Game Focus che come suggerisce il nome permette di ottimizzare l’esperienza di gioco. In che modo? Oltre ad ottimizzare i giochi al loro avvio, permettendo di aprirli più velocemente, troviamo la possibilità di liberare in automatico la RAM di sistema inutilizzata, la possibilità di attivare la modalità senza notifiche durante le sessioni di gioco per non venir interrotti e anche delle comode notifiche “bullet” che non disturbano mentre giochiamo. Sono supportate da le app più comuni come WhatsApp, Telegram, Line, Messenger e ovviamente SMS.

Non manca la possibilità di ridurre le app in piccole finestre flottanti, ridimensionabili sempre che l’app lo supporti. Tra le altre app preinstallate troviamo O-relax, una piccola app con suoni rilassanti che ci aiuta a prendere un piccolo break dalla vita frenetica di tutti i giorni.

Insomma, nel complesso l’interfaccia Color OS 11 è promossa soprattutto per chi cerca il totale controllo sulla personalizzazione del proprio dispositivo.

Conclusioni

OPPO ritorna in questo 2021 ad aggredire nuovamente la fascia media di mercato – quella dove tradizionalmente si vendono più smartphone – con una rinnovata serie “A” che punta molto sul 5G e sul bilanciamento delle varie parti di uno smartphone.

OPPO A 94 5G riesce appieno nell’impresa proponendo uno smartphone estremamente bilanciato sotto ogni aspetto: design, fotocamera, prestazioni, software e autonomia

Il design infatti non spicca per originalità ma risulta elegante, sottile e maneggevole nell’utilizzo quotidiano che è tutto quello che si può chiedere da un mid-level.

La batteria da 4310mAh è più che sufficiente ad arrivare a fine giornata e grazie al supporto della ricarica rapida a 30W VOOC 4.0 potremo ricarica da 0% a 100% lo smartphone in meno di 50 minuti.

Il Dimensity U800 è stata una buona sorpresa nonostante sia un chipset relativamente nuovo: ha processo produttivo a 7nm e le prestazioni sono adeguate ad un fascia media, non scaldando eccessivamente e permettendo anche qualche moderata sessione di gaming a dettagli medi.

Il software lo conosciamo bene ed è adatto a tutti, in particolare ai più smanettoni che troveranno possibilità di personalizzare a 360° gradi lo smartphone. Color OS 11 insieme a Android 11 sono un’ottimo connubio che in OPPO A 94 5G possiamo apprezzare bene.

Il comparto fotografico fa bene il suo dovere sia con le foto che con i video, senza eccellere particolarmente ma garantendo comunque prestazioni da fascia media.

Ad oggi l’unico difetto che sento di segnalare è la presenza di una frequenza di aggiornamento del display solamente a 60Hz. Questa non è ovviamente una criticità nell’utilizzo quotidiano ma avrebbe sicuramente contribuito a rendere l’esperienza utente più fluida visto che tutti gli altri presupposti in termini hardware ci sono, soprattutto per quello che riguarda il chipset e la memoria RAM a disposizione.

Questa assenza si fa sentire se consideriamo che diversi competitor nella fascia di prezzo adottano display con refresh rate a 90Hz o addirittura 120Hz e la stessa OPPO nei dispositivi di fascia inferiore della serie “A” come A74 5G e A54 5G, l’entry level sotto i 200€, utilizza display a 90Hz. E’ sicuramente una scelta dettata dall’utilizzo di un display di tipo AMOLED rispetto all’LCD ma è curioso pensare che un dispositivo meno recente come OPPO Reno Z 4 che oggi viene venduto a circa 230€ abbia un refresh rate di 120Hz. Ovviamente la batteria ringrazia di questa scelta, ma sembra un passo indietro su questo fronte e anche se il target non è probabilmente questo, anche l’utente medio o il casual gamer di turno avrebbe avuto un’esperienza complessiva più fluida con l’adozione almeno dei 90Hz. Niente di drammatico e che non pregiudica la bontà dello smartphone ma è sicuramente un plus che sarebbe stato apprezzato.

Prezzo e Offerte

Il prezzo di listino di OPPO A94 5G è leggermente alto per la sua fascia di prezzo: è infatti in vendita nella configurazione 8/128GB  al prezzo di lancio 369,99 euro nelle colorazioni Fluid Black e Cosmo Blue.

venduto da 
€ 299.9
€ 369.99  [-19%]

Nonostante questo OPPO ci viene incontro con un’interessante promozione di lancio valida fino al 9 maggio 2021, che prevede un paio di OPPO Enco Air in omaggio dal valore commerciale di 99,00 euro.

Altre info sono disponibili sul sito ufficiale OPPO Italia. Inoltre segnaliamo che da poco è disponibile la OPPO Crew per tutti i fan del brand.

I nostri voti

Design e Materiali9
Prestazioni8
Fotocamera7.5
Display7.5
Autonomia9
Rapporto qualità-prezzo8
Voto finale8.2

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Co-fondatore e amministratore di Techzilla. Adora le nuove tecnologie e si occupa principalmente dell'amministrazione, del settore marketing e dell'aspetto grafico del sito.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.