Introduzione

Gli smartwatch e le smartband sono oramai entrati nella nostra vita di tutti i giorni grazie alla quantità di prodotti che possiamo trovare sul mercato, con prezzi anche molto economici. Oggi vogliamo parlarvi dell’OPPO Watch Free, uno smartwatch dal quadrante allungato che viene proposto a circa 100€ ed ovviamente si sposa alla perfezione con tutti gli smartphone ed in particolare con quelli OPPO come la serie Find X5 o la nuova serie Reno 7 annunciata da pochi giorni.

Il Watch Free di OPPO è uno smartwatch entry-level che viene venduto a circa 100€ di listino e che strizza l’occhio al tracciamento dell’attività fisica ed in particolare al monitoraggio della qualità del sonno. Ha un design allungato e un display AMOLED che lo rende estraneamente leggibile alla luce del sole, inoltre può contare su diversi sensori come il monitoraggio dell’ossigenazione sanguigna ( SpO2) e del battito cardiaco.

Non troviamo tuttavia sensori NFC per i pagamenti o il GPS per il tracciamento stand-alone delle attività, ma dall’altro lato abbiamo un dispositivo dall’eccellente batteria che potrebbe durare anche 10/14 giorni in base all’utilizzo.

Specifiche tecniche:

  • Display: 1.64″ AMOLED (280 x 456 pixels)
  • Dimensioni: 46.0mm x 29.7mm x 10.6mm, 33g
  • Batteria: 230mAh battery
  • Richiede Android 6.0+ oiOS 10.0 e superiori

Confezione

All’interno della confezione troveremo:

  • Oppo Watch Free
  • Manualistica
  • Cavo magnetico di ricarica con 2 pin

Design e Materiali

Esteticamente il Watch Free di OPPO è una via di mezzo tra uno smartwatch ed una smartband: l’azienda ha infatti optato per un cinturino in silicone nero ed un display da 1,64″ relativamente grande ma dalla forma allungata, che richiama le forme allungate dei display delle tradizionali smartband. Da notare tuttavia che non troviamo una corona o tasti fisici laterali come i tradizionali smartwatch. Questo mix crea una combinazione tra dispositivo elegante e sportivo, una soluzione molto neutra che potrebbe andare bene sui polsi di tutti.

Il display è molto bello e questo sicuramente per la decisione di optare per un AMOLED che rende la visione sempre ottima anche in condizione di scarsa luminosità, con neri ben profondi e colori vivaci. Addosso è leggero e si adatta bene al polso, inoltre anche il touchscreen per quanto piccolo è molto preciso e reattivo anche nelle operazioni di swipe con il dito. Una volta indossato non si sente l’ingombro né il peso soprattutto durante la notte dove potrebbe essere più fastidioso. In due settimane di utilizzo lo ho levato infatti solamente per ricaricarlo e nel resto della giornata non mi ha dato nessun fastidio

Per funzionare a dovere dovremo scaricare l’app gratuita HeyTap Health presente su Play Store di Google e Apple Store, per iniziare a fare il pairing e tenere traccia di tutte le statistiche raccolte. Inoltre verrà usato il microfono del nostro smartphone per la funzionalità che terrà traccia se russiamo durante la notte. Ricordiamo infatti che questo smartwatch non possiede microfono o altoparlante quindi sono state sacrificate alcune funzioni tra cui le chiamate e l’assenza di assistente smart come quello Google.

Al momento è disponibile solamente nella colorazione nera, un po’ anonima in mezzo ai tanti prodotti sul mercato ma sicuramente più flessibile e adatta a tutti. La qualità di costruzione è molto buona, i materiali usati sono robusti e anche il cinturino è di buona fattura e non mi ha irritato la pelle durante i test. Nella parte inferiore possiamo vedere i vari sensori e i due pin magnetici per la ricarica. Ricordiamo poi che Watch Free è resistente all’acqua fino a 5ATM quindi potremo portarlo anche sotto la doccia o in piscina senza problemi.

Funzionalità

OPPO Watch Free ha tutte le funzionalità base che ci si potrebbe aspettare da una smartband anche se sacrifica alcune delle funzionalità tipiche degli smartwatch: non troviamo infatti un app store dedicato come per gli smartwatch di fascia alta ed è anche assente il chip NFC per i pagamenti e il GPS per il tracciamento dell’attività senza doversi portare dietro anche lo smartwatch.

Nonostante questo c’è molto da fare con OPPO Watch Free: troviamo infatti oltre 100 modalità di tracciamento dell’attività sportive con attività che spaziano dal badminton fino allo Yoga o anche la semplice passeggiata con il nostro cane. Inoltre è in gradi di rilevare ed avviare il tracciamento automatico per 4 attività comuni: la camminata, la corsa, il vogatore e i macchinari ellittici che troviamo in palestra che simulano lo sci di fondo.

In ambito di tracciamento dell’attività sportiva Watch Free di OPPO è sempre stato molto preciso e con indicatori di facile lettura per l’utente, infatti tramite l’app potremo approfondire la nostra attività fisica svolta durante la giornata, ma questo lo vedremo meglio tra poco.

Un plauso anche per il buon display e per il touchscreen: è stato sempre reattivo con animazioni fluide e veloce. I tocchi accidentali sono stati davvero pochi anche per via del generoso display. C’è anche una modalità “acqua” che blcoca il display per evitare tocchi involontari in seguito al contatto con i liquidi.

Interfaccia ed utilizzo

L’interfaccia e le gesture di navigazione sono quelle tipiche che troviamo negli smartwatch: con uno swipe giù accediamo al menù rapido proprio come sul nostro smartphone, mentre con uno swipe verso l’alto potremo leggere le notifiche delle principali app supportate come Facebook, Whatsapp, Instagram etc..

Con uno swipe a destra accederemo poi ad alcune funzioni rapide come il monitoraggio del battito cardiaco mentre con uno swipe a sinistra accederemo alle altre funzioni come la luce di emergenza ( sempre attiva o intermittente ), il cronometro e il timer e i controlli musicali.

Il pannello rapido delle notifiche

Il sistema operativo è proprietario e per questo non troviamo app di terze parti che si possono interfacciare per personalizzarlo e espanderne le funzionalità. A tal proposito troviamo diverse watch-face preinstallate con la possibilità di crearne una con una foto di sfondo. Nonostante questo, le watch-face pre-installate non sono tantissime e non vi è un app store ufficiale per sopperire a questa limitazione. Fortunatamente in nostro soccorso arriva la funzionalità OPPO AI Outfit Watchface che è stata da poco aggiornata alla versione 2.0 e che permette di scattare una foto al nostro outifit e creare – con una serie di combinazioni geometriche – una watch-face a tema con quello che indossiamo creando così infinite combinazioni.

Un’altra utilissima funzione che ho utilizzato molto è il water tracker che come suggerisce il nome ci ricorderà di bere per raggiungere il quantitativo di acqua giornaliero che abbiamo impostato come obbiettivo. Esistono diverse app che fanno la stessa cosa tuttavia la comodità di averla sempre al polso la rende di fatto più facilmente utilizzabile, inoltre è estremamente semplice ed intuitiva, con promemoria regolari per ricordarci di idratarci.

Tra le altre funzionalità troviamo dal più classico timer e cronometro fino alla lettura di notifiche del nostro smartphone tra cui Whatsapp, Isntagram, Facebook, Gmail etc.. anche se non è possibile rispondere direttamente dallo smartwatch.

Batteria ed autonomia

Ottima l’autonomia di questo OPPO Watch Free che secondo OPPO raggiunge anche i 14gg di autonomia.

Nei nostri test abbiamo raggiunto ottimi risultati anche se ovviamente attivare tutti i sensori tra cui il monitoraggio continuo dell’SpO2 influisce molto sulla longevità. In ogni caso, con l’orologio sempre connesso e sensore SpO2 attivo abbiamo tranquillamente raggiunto i 10gg di autonomia. Questo significa che nell’arco di un mese dovremo ricaricalo circa 2/3 volte che è un buon compromesso e forse anche sopra la media di quello che si trova oggi sul mercato.

Per ricaricarlo si utilizza un cavo con due pin magnetici che si agganceranno automaticamente quando avvicinato. Sarebbe stata carina una basetta per tenerlo durante la ricarica visto che dovremo appoggiarlo necessariamente di lato e – nonostante sia magnetico – il cavo potrebbe sganciarsi facilmente.

Monitoraggio attività

Veniamo ora ad uno degli aspetti più importanti che ogni smartband/smartwatch dovrebbe fare nel migliore dei modi: il tracciamento dell’attività fisica giornaliera e i parametri vitali come ossigenazione del sangue e battito cardiaco.

Riguardo a questi due rilevamenti il Watch FREE di OPPO permette di scegliere se effettuare la rilevazione manualmente di volta in volta oppure se attivare il monitoraggio continuo durante l’arco della giornata per avere delle statistiche più dettagliate e utili, ovviamente a costo di sacrificare un po’ di autonomia. Per il rilevamento del battito cardiaco e del valore SpO2 l’orologio ci suggerirà di abbassare un po’ la posizione dell’orologio per far si che i sensori appoggino meglio sul polso. Nonostante queste rilevazioni non siano da considerare come un dato medico forniscono un’ottima indicazione dei nostri parametri.

Il rilevamento ci è sembrato preciso e in linea con altri smartwatch del segmento. Buona anche il misuramento automatico anche se ovviamente potrebbe essere un po’ meno preciso in quando spesso il sensore è meno aderente al nostro polso durante la giornata o durante il sonno. Non si tratta di strumenti professionali o medici tuttavia possono aiutarci ad avere un’idea più precisa e comunque affidabile sul nostro stato di salute, attività e sul ciclo di sonno che adottiamo

Monitoraggio del sonno

Il cavallo di battaglia di questo OPPO è senza dubbio la parte che riguarda il monitoraggio del sonno che è anche più preciso, a nostro avviso, del tracciamento dell’attività fisica.

Inutile sottolineare quanto la qualità del sonno influisca a 360° sulla nostra salute fisica e mentale e lo scopo di Oppo Watch Free è quello di fornirci dati quanto più dettagliati possibili per capire cosa succede effettivamente dal momento che chiudiamo gli occhi così come quello di analizzare il nostro pattern di sonno suggerendoci come potremmo migliorarlo per avere un ostile di vita più sano.

A tal proposito OPPO ha condotto un’indagine con YouGov per analizzare il sonno degli Italiani, scoprendo che per il 57% degli utenti addormentarsi non è sempre una cosa spontanea e per tale motivo sempre più italiani si stanno affidando a dispositivi come Watch Free per caprie e migliorare le proprie abitudini. OPPO Watch Free è stato progettato per andare incontro aquel 57% di italiani che soffrono di difficoltà nell’addormentarsi,in particolare grazie all’innovativa funzioneOSleepche analizza il sonno in tutte le fasi e fornisce le indicazioni più adatte per riposare senza fastidi: sono in tanti, infatti, ad acquistarli per conoscere i motivi della propria spossatezza.

Utilizzandolo insieme ad altre fitness band e smartwatch ho riscontrato una buona sensibilità alle varie fasi del sonno ( anche riguardo al sonno leggero e REM ) così come il rilevamento del momento in cui ci si addormenta o di quello in cui si è ancora in dormiveglia. Molto utile anche la funzione per rilevare se russiamo durante la notte in tandem con il nostro smartphone e con l’app HeyTap health.

Conclusioni

OPPO Watch Free è un’ottimo smartwatch ma dobbiamo sceglierlo sapendo di venire a patti con alcune limitazioni hardware. OPPO Watch Free è un dispositivo che vuole unire la filosofia degli smartwatch e quello delle smartband, dando vita ad un dispositivo che prende molto in prestito da uno o l’altro mondo.

Il suo form factory con il quadrante allungato è un’ottimo compromesso tra i display quadrati e quelli stretti e allungati delle smartband, inoltre l’ottimo display AMOLED e la buona reattività del touchscreen lo rendono un buon compromesso in termini di utilizzabilità senza risultare troppo ingombrante. Anche a livello estetico è una via di mezzo tra un design elegante ed uno più sportivo – anche complice la sola colorazione nera con cui viene venduto – permettendo di adattarsi bene al polso di qualsiasi utente.

Le funzionalità sono quelle di un tipico smartwatch e la parte del monitoraggio dell’attività fisica ci è risultata più che affidabile. Ovviamente nell’equazione stiamo tenendo in conto anche la fruibilità di tali dati sulla companion app Hey Tap Health che abbiamo trovato di facile interpretazione e con consigli utili per migliorare il nostro benessere. Ottima anche la traduzione in Italiano sia dell’app che dello smartwatch stesso.

Ma dove OPPO Watch Free brilla è senza dubbio nella parte del monitoraggio del sonno dove si vede che OPPO ha investito molto tempo e risorse per renderlo uno strumento efficace per migliorare la qualità del sonno che poi si rifletterà nella vita quotidiana. Il rilevamento è molto preciso anche grazie ai nuovi algoritmi e le funzionalità proprietarie di OSleep. Anche qui la consultazione dei dati è intuitiva e troviamo diversi indicatori utili come l’orario a cui ci addormentiamo, i momenti in cui dormiamo profondamente o siamo in dormiveglia così come ( grazie al nostro smartphone ) potremo scoprire se russiamo di notte. Questa funzione sarebbe stata comoda averla integrata nello smartwatch stresso ma purtroppo non troviamo il microfono.

A proposito di mancanze quello che è assente su OPPO Watch Free sono un microfono per gestire gli assistenti vocali, il chip NFC per i pagamenti Wireless e il GPS integrato per tracciare la nostra attività fisica senza il supporto di uno smartphone.

OPPO Watch Free non è certamente lo smartwatch più completo sul mercato in quanto ha alcune limitazioni hardware dettate dalla necessità di mantenere il prezzo sotto ai 100€, ma quello che deve fare lo fa assolutamente bene e questo è importante soprattutto quando ci interessa migliorare e preservare la nostra salute e in generale la salute psicofisica.

A livello software ci piacerebbe vedere solo qualche watchface in più perché per il resto OPPO sembra aver fatto un buon lavoro a livello di funzionalità, User Interface e User Experience.

OPPO Watch Free è uno smartwatch che sembra mirare proprio al miglioramento del nostro benessere, sacrificando alcune funzioni in favore però di un tracking di attività e sonno molto preciso ed effettivamente utile per spronarci a migliorare. Ottima anche l’autonomia che dura dai 7 ai 10 giorni in base all’utilizzo che ne faremo.

OPPO Watch Free viene venduto al prezzo di listino di 99€ ma a distanza di pochi mesi è già possibile trovarlo in offerta intorno agli 80€. In ogni caso il prezzo è ottimo per la qualità-prezzo proposta. Nonostante il nome Oppo Watch Free ha molti tratti in comune con il mondo delle smartband ed in un certo senso è il connubio perfetto tra le due realtà.

OPPO Watch FREE non fa tutto quello che farebbe uno smartwatch di fascia alta che costano anche il triplo, tuttavia quello che promette di fare lo fa molto bene quindi se non avete necessità di GPS, NFC e l’utilizzo di un sistema operativo proprietario non è un problema per voi allora con Watch Free troverete un’ottimo smartwatch dal costo contenuto il cui scopo sarà quello di aiutarvi a trovare uno stile di vita più sano permettendovi di rimanere sempre connessi al vostro smartphone. L’accoppiata vincente di Watch Free è senza dubbio con il nuovo Reno 7 annunciato da poco oppure i nuovi device della serie Find X5 come il recente Find X5 Lite che abbiamo da poco recensito.

Offerte

kwmobile Set 2x Proteggi Schermo compatibile con Oppo Watch Free - Copri Display Touch Screen Vetro Temperato Plastica nero/trasparente

Foto

I nostri voti

Design e materiali8.5
Hardware8
Utilizzo8.5
Batteria8
Rapporto qualità prezzo8.5
Voto finale8.3

Rimani aggiornato su offerte lampo ed errori di prezzo, seguici su Telegram!

Co-fondatore e amministratore di Techzilla. Adora le nuove tecnologie e si occupa principalmente dell'amministrazione, del settore marketing e dell'aspetto grafico del sito.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.