Il produttore sudcoreano LG è in procinto di presentare il suo nuovo flagship, anticipando molti dei suoi competitor. C’è tuttavia la concreta possibilità che il terminale non andrà ad utilizzare il nuovo chip top di gamma di casa Qualcomm, ovvero lo Snapdragon 835 realizzato con processo produttivo Samsung FinFET a 10nm, a differenza di quanto emerso dalle indiscrezioni precedenti. Tale informazione giunge da fonti “familiari con la situazione”, e dunque è da prendere in seria considerazione.

Qualcomm ha recentemente dichiarato che il nuovo Snapdragon 835 potrebbe non essere disponibile prima del secondo trimestre del 2017 o della fine del primo trimestre. Ciò significa che LG, avendo anticipato i tempi, potrebbe non essere in grado di accedere alla nuova soluzione Qualcomm, ritrovandosi dunque costretta ad impiegare lo Snapdragon 821, attuale punta di diamante del chipmaker statunitense.

Se ciò dovesse accadere, molti utenti (in particolare quelli ossessionati dalle specifiche tecniche) potrebbero storcere il naso di fronte ad un flagship del 2017  dotato di una soluzione hardware del 2016, soprattutto alla luce del fatto che tutti i maggiori produttori hanno in serbo almeno un prodotto high-end dotato del potente Snapdragon 835. HTC qualche giorno fa ha rilasciato uno smartphone (HTC U Ultra) dotato dello Snapdragon 821, ma la società taiwanese ha intenzione di beneficiare dello Snapdragon 835 non appena sarà disponibile, proponendo nell’immediato nuove soluzioni. Che LG sia animata dalle stesse intenzioni?

lg g6

Nel frattempo gli appassionati del marchio possono finalmente ammirare LG G6 in tutta la sua bellezza: The Verge ha infatti pubblicato una immagine del device, sostenendo che si tratti di un rendering ufficiale del prodotto. LG G6 sarà presentato il 26 febbraio al Mobile World Congress 2017 di Barcellona, e si avvarrà di un display da 5.7 pollici Quad HD con rapporto di forma 2:1.

Via

Partecipa alla discussione