La tecnologia è bella solo in relazione al suo creatore, l'uomo.

SCRITTO DA Pubblicato il

Turning point del grande ecosistema mobile è lo storico appuntamento nella colorata Barcellona. Il Mobile World Congress è l’evento più importante al mondo dedicato a questo mostro enorme. La memoria storica aiuta a comprendere l’importanza della kermesse, tanti gloriosi annunci, innumerevoli innovazioni e sviluppo continuo del futuro.

L’interesse del pubblico è rivolto al mondo consumer, smartphone ovunque. Il MWC non è solo questo. Insieme di cerchi concentrici, macrocosmo e microcosmo, la rete e i suoi infiniti campi di azione. Internet delle cose, realtà virtuale, sviluppo della salute, potenziamento delle strutture. La rete come filo conduttore che lega l’uomo e il suo prodotto macchina. Pochi affascinanti giorni, immergersi nel prossimo futuro, saggiare ciò che verrà. Non sempre è tutto dolce. Brividi.Ero lì, conferenza Samsung. Sul palco invitano tutti i media ad indossare un GearVR. Sfortunatamente il visore di Samsung non è comodo da indossare, ho visto una scena degna dei migliori documentari su complotti Illuminati. Mark Zuckerberg osservare la stampa mondiale con un visore stampato in fronte attivo ad ingannare la mente. Il futuro è sempre l’uomo, credetemi. Ok, è il momento di tornare a parlare del consumer.

Zuckerberg

Piccola agenda. Il MWC 17 si svolge tra il 27 Febbraio e il 2 Marzo, le danze però si aprono Domenica 26 Febbraio con le presentazioni dei colossi mondiali. Cosa verrà annunciato a Barcellona? Grazie a qualche piccola fuga di notizie è possibile configurare un quadro più o meno chiaro.

TCL con Blackberry e Alcatel

Blackberry mercury

Open day TCL, grande protagonista Blackberry con il suo nuovo Mercury svelato al CES 17 di Las Vegas. Svelato è azzardato, Blackberry ha mostrato solo il design. Tutte le specifiche, disponibilità e prezzi saranno annunciate tra pochi giorni. I rumors parlano di un processore Qualcomm Snapdragon 625 ed una fotocamera da 12 Megapixel. Alcatel potrebbe portare ben cinque dispositivi nuovi, di cui uno potrebbe essere modulare. L’azienda ha chiuso bene le porte, nessun leaks di rilievo se non un presunto Idol 5S con processore Mediatek Helio P20 e 3 GB di RAM.

LG abbandona il modulare con G6

LG G6

Pare che LG voglia rovinarsi la conferenza, ogni santo giorno anticipa ufficialmente qualcosa del suo nuovo G6. Non sarà più modulare, il design sarà totalmente in alluminio e il display avrà un aspect ratio di 2:1, 5.7 ” QuadHD che copre il 90% della parte frontale. Il processore pare essere uno Snapdragon 821 con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Doppia fotocamera da 13 Megapixel per il posteriore con grandangolo da 125° e per gli amanti della musica un Quad DAC. La batteria dovrebbe essere da 3200 mAh, chiede il cerchio la resistenza ad acqua e polvere. Potrebbero sbarcare in Europa anche gli smartwatch Android Wear 2.0, LG Watch Sport e LG Watch Style.

Huawei pronta a far rumore con P10

huawei p10

Il pubblico italiano ama Huawei, i consumatori italiani ameranno il P10. Huawei è pronta a presentare un P10 con display da 5,5″ FullHD, Processore Kirini 965, 4 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. Ben presente la doppia fotocamera con collaborazione con Leica e prevista anche una versione P10 Plus con display da 5.7″ QuadHD e una fotocamera ancora più performante. Le ultime voci di corridoio parlano anche della presenza di un nuovo Huawei Watch con Android Wear 2.0. Huawei fa sul serio.

Lenovo e il Moto G5

lenovo moto g5 plus

La precedente generazione di Moto G non ha portato in luce il vecchio slogan ufficioso #MeglioMotoG. Lenovo ci riprova con Moto G5 con processore Snapdragon 430, display da 5″ FullHD, 2 GB di RAM e 32 GB di memoria interna. Classica configurazione per le fotocamere da 13 Megapixel sul retro e 5 per il fronte. Non male la presunta batteria da 2800 mAh. Android Nougat dovrebbe essere il sistema operativo del piccolo di casa Lenovo. Si, il piccolo. Anche Moto G5 Plus potrebbe vedere luce ufficiale con display da 5,2″ FullHD, processore Snapdragon 625, 2 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Fotocamera posteriore da 12 Megapixel e anteriore da 5 Megapixel. Si chiude con Android Nougat e la batteria da 3000 mAh. C’è una piccola speranza anche per la presentazione di un nuovo smartwatch Moto 360 con Android Wear 2.0.

Nokia e HDM Global per il nuovo 3310 e tanto altro

Nokia

La conferenza più affascinante di tutte, personalmente. Il romantico ritorno di Nokia nel mondo mobile con sistema operativo Android. Il successo in Cina è già arrivato, Nokia 6 è stato richiesto tanto quanto gli americani che chiedono la testa di Trump. Nokia 6 arriverà in Europa accompagnato dal nuovo Nokia 5 con possibile display da 5.2 ” HD, processore Snapdragon 430, 2 GB di RAM e fotocamera da 12 Megapixel. Anche Nokia 3 potrebbe far la sua comparsa al grande evento, dovrebbe essere un entry level con specifiche inferiori al Nokia 5. Ciliegina sulla torta per i fan del brand, il clamoroso ritorno del Nokia 3310 in una nuova veste ed al probabile prezzo di 59 Euro. Feels per tutti.

Il grande assente Galaxy S8 ma Samsung c’è

Samsung galaxy s8

Dopo il disastro del Note 7, Samsung vuole prendersi il suo tempo e fa bene. Il produttore annuncerà la data di presentazione del Samsung Galaxy S8 in quel di Barcellona. S8 assente giustificato. Verranno annunciati dei tablet, il Galaxy Tab S3 pare essere uno di quelli. Potrebbe avere un display da 9.7″ SuperAMOLED QuadHD, un processore Snapdragon 820 e 4 GB di RAM. Design ultrasottile con spessore contenuto in 5.6 mm. Non dovrebbe mancare la S Pen. Il focus dell’azienda è chiaramente altrove.

MWC 2017 Barcellona

Corse in giro per Barcellona, colleghi internazionali molesti durante gli eventi e tanto stress. Si chiude così il giorno 26 Febbraio. Oh, dimenticavo lo Showstoppers, piccolo evento dov’è possibile incontrare brand e start up. Secondo piccolo evento è il MobileFocus in data 27 Febbraio, proprio dopo la chiusura del primo giorno di fiera.ritmo frenetico. Non mancano gli altri colossi, Sony ha la sua classica conferenza che apre il MWC. Da quel momento in poi, si scatenerà l’inferno tra anteprime, interviste con i produttori che mostreranno novità e innovazioni tra gli stand. Brand noti e non saranno sul piede di guerra per attirare l’attenzione dei media con fantastici banchetti pieni zeppi di cibo. Tra un chilometro e l’altro, c’è giusto il tempo di optare per un caffè dal gusto orrendo, fortunatamente l’effetto della caffeina è impareggiabile.

C’è un mondo da scoprire, piacevole o meno, utile e non utile. La tecnologia è bella solo in relazione al suo creatore, l’uomo. L’unico in grado di dar giudizi sulle fredde macchine. Crescere, sviluppare e giudicare il futuro prossimo è un dovere collettivo. Come ogni anno sarò lì con occhi da bambino per osservare il reale. Non blu pixel da Zuckerberg.

Come seguire il MWC 2017 con Techzilla?

Techzilla e la sua mandria di velociraptor (Simone, Bernardo, Tony e Riccardo saranno a Barcellona) offriranno una copertura del MWC 17 semplice e lineare. Tutte le notizie da Barcellona saranno pubblicate nella nostra pagina Speciale MWC 2017, ovviamente si troveranno anche in home con le altre news. Nella pagina Speciale MWC 2017 è possibile trovare il box feed della pagina-Facebook Techzilla.it e la Playlist del canale Youtube Techzilla.it. Sono in arrivo tanti video, dirette e articoli dalla bellissima Barcellona!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo:


COMMENTA