Chrome OS è un sistema operativo creato da Google che si basa interamente sul web e installato su alcuni dispositivi tecnologici che prendono il nome di ChromeBook.

A differenza di quello che si può pensare questo nuovo OS è altamente vulnerabile ad attacchi da parte di malintenzionati che vogliono rubare dati all’utente. Questo è dovuto al fatto che questo “software” è totalmente dipendente dalle tecnologie del web e di conseguenza lo espone a rischi più alti rispetto ad un sistema operativo “normale”.

A scoprire questi problemi sono stati due hacker, Matt Johansen e Kyle Osborn, in cui durante la conferenza “Black Hat” che si tiene in questi giorni a Las Vegas, hanno dimostrato come sia facile rubare i dati dell’account Gmail senza installare un minimo di codice malevolo e lavorando esclusivamente attraverso il web.

Il sistema di sicurezza di Chrome OS sembrava piuttosto sicuro inizialmente, infatti questo esegue un check-up ad ogni riavvio della macchina e se trova del codice malware è in grado di ripristinare una copia pulita di se stesso.

Matt Johansen e Kyle Osborn, hanno poi continuato il loro discorso facendo due esempi di attacchi verso gli utenti. Infatti Google permette l’installazione di estensioni che non vengono controllate a sufficienza e che potrebbero contenere del codice che gli consenta di rubare i dati presenti sulla macchina. Anche se questo dipende dal fatto che l’utente dovrebbe installare queste estensioni di sua iniziativa e di conseguenza può essere difficile spingerlo a compiere questa azione.
Il secondo tipo di attacco invece è molto più semplice, infatti basta sfruttare le vulnerabilità presenti in estensioni molto famose ed innocue ed eseguire un attacco XSS. Questo attacco è molto più rapido ed immediato rispetto al primo.

Ancora il sistema operativo di Google non è molto diffuso, ma se presto non verranno risolti questi problemi non so quanta strada possa fare ancora…

via

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here