Android: le app per monitorare la batteria sono spesso quelle che consumano di più!

Durante lo studio di Android, la Purdue University ha analizzato il consumo di energia di alcune tra le più popolari app disponibili sul Play Store e ha visto che diverse App utilizzano male il codice Android, che risulta in un maggiore consumo della batteria. Ad esempio Angry Birds utilizza il 63% delle proprie risorse per mostrare i banner pubblicitari, piuttosto che per far volare piccioni.

NEllo specifico molte app che utilizzano le Api di Google per il controllo della batteria e per impedire che il device vada in sleep mode ( Api di power control o wakelock ). Molti sviluppatori utilizzano bene questi controlli ma circa 1/4 di essi non sa gestirle come si deve, con la conseguenza che il device avrà una durata della batteria anche inferiore alle 5 ore. Di 187 applicazioni testate,  42 di esse contengono errori, anche se l’università non ha fornito la liste di quelle succhia-batteria. Occhio a quale app utilizzate sul vostro device.

via

 

Articoli Correlati

COMMENTA