// RESTA AGGIORNATO SEGUI TECHZILLA

Hewlett-Packard aveva originariamente pianificato di rilasciare un tablet con Windows RT entro la fine dell’anno. Tuttavia l’alto costo delle licenze ha costretto il produttore di PC a scartare i piani per il tablet, che non avrebbe potuto competere con il prodotto proprietario di Microsoft, Surface. La notizia, riportata da SemiAccurate, non si estende alla sola HP, dato che sembra che anche altri OEM stiano abbandonando i progetti su tablet con Windows RT, optando per la piattaforma Android che garantirebbe un maggior margine di guadagno e una maggiore competitività.

[pullquote_left]I tablet OEM con Windows RT non possono sperare di essere competitivi[/pullquote_left]

Microsoft ha riferito di essere costantemente operativa nell’aiutare i suoi partner nello sviluppo di tablet con Windows RT, ma il concorrente diretto Surface potrebbe far desistere i produttori, visti gli innegabili vantaggi del dispositivo proprietario Microsoft rispetto alla concorrenza. Microsoft Surface infatti, oltre a garantire un ottimo hardware e un supporto software diretto, potrà essere venduto a un prezzo parecchio inferiore rispetto agli altri, perché non sarà costretto a pagare i costi di licenza imposti da Microsoft. I produttori si stanno “rapidamente ritirando” perché “non possono sperare di essere competitivi,” ha affermato il rapporto.

Bloomberg ha confermato la relazione con un portavoce di HP, che ha detto che la società si concentrerà invece su tablet con Windows 8 x86.

[quote]”La decisione di proseguire con x86 è stata influenzata da input dei nostri clienti. L’ecosistema robusto e consolidato delle applicazioni x86 fornisce la migliore esperienza per il cliente, in questo momento e nell’immediato futuro.”[/quote]

// CONDIVIDI  

COMMENTA