A poche ore dall’annuncio internazionale che la Nord Corea ha ricevuto il via libero per un attacco atomico nei confronti degli USA, ecco che il sito dell’agenzia Nord Coreana Uriminzokkiri è stato “hackerato” insieme ai suoi account Twitter e Flickr.

Il movimento di hacktivisti Anonymous ha già rivendicato l’accaduto affermando di aver compromesso 15.000 account dal sito. Da questa mattina il sito è offline e l’account Twitter ha cessato il flusso di notizie patriottiche da parte del giornale. L’account ha invece iniziato a pubblicare link a tutti i siti che sono stati compromessi.

L’account Flicker, che solitamente veniva utilizzato per aggiornamenti fotografici dell’amministrazione Coreana ha pubblicato alcune immagini che mostrano chiaramente come l’account sia stato compromesso.

8617800381_9babb20127_o_medium

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: