A sorpresa, The Wall Street Journal ha annunciato che il colosso di Cupertino ha quest’oggi acquistato la società WifiSLAM, attraverso una transizione costata intorno ai 20 milioni di dollari. Grazie all’acquisizione dell’azienda tecnologica, la mela ha potuto far propria la tecnologia Indoor, che permette la localizzazione in GPS in tempo reale all’interno di luoghi chiusi, come degli edifici e alcuni dipendenti tra cui l’ex co-fondatore di ingegneria software di Google.

L’azienda di Tim Cook non ha voluto ancora rilasciare dichiarazioni, ma possiamo ben immaginare che questa mossa è servita per migliorare le Apple Maps, debuttata alla presentazione di iOS 6 e subito protagonista di recensioni negative e di reclami da parte degli utenti che riportavano dati inesatti, e per cercare di “gareggiare” contro le Google Maps, detentrici di un discreto successo dopo il fallimento delle mappe Apple.

Sicuramente queste nuove possibilità di sviluppo, aiuteranno Apple a progettare eventuali nuovi servizi di localizzazione GPS con nuove interazioni in luoghi chusi.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: