Il mercato dei tablet e dei wearable ha fatto segnare una decisa flessione nel corso della prima metà dell’anno, che potrebbe continuare in maniera consistente per tutto il 2016. Sebbene fonti industriali abbiano svelato che lo smartwatch Apple Watch di seconda generazione potrebbe arrivare sul mercato a settembre o a ottobre, per i motivi sopracitati ogni previsione è dunque da prendere con le pinze.

La prima generazione di Apple Watch, pur occupando quasi il 50% del mercato smartwatch relativo al secondo trimestre del 2016, pare abbia deluso le aspettative di profitto dei fornitori che si sono occupati di provvedere al colosso di Cupertino i suoi componenti. Di conseguenza, i profitti relativi ai fornitori degli altri smartphone presenti sul mercato sono stati ancora più magri.

apple watch space black

Tra i fattori che hanno impedito agli smartwatch di diventare un prodotto mainstream sono sicuramente da prendere in considerazione l’esiguità del loro parco applicazioni, e la loro scarsa autonomia. Salvo inaspettati cambi di marcia, si prevede che il mercato smartwatch continui ad essere un mercato di nicchia. Ad ogni modo è probabile che il nuovo Apple Watch 2, il quale stando alle prime indiscrezioni potrebbe essere caratterizzato da un design molto simile rispetto a quello della generazione attuale – pur introducendo novità a livello hardware -, verrà presentato in concomitanza con il nuovo iPhone 7 (o iPhone 6SE) nel corso del prossimo Keynote di settembre.

In crisi è anche il mercato tablet: dopo aver raggiunti nel 2014 un picco di 200 milioni di vendite, il settore è stato infatti fagocitato dai più moderni smartphone con display da 5 pollici e superiori, e dai dispositivi 2-in-1. Lo stesso discorso vale naturalmente anche per Apple, che ha assistito ad un forte calo nelle vendite di iPad.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: