Nuovo anno e nuova spesa per le mie tasche bucate e complice una degna fine carriera della mia vecchia scheda video mi sono trovato nella strana situazione di scegliere una nuova scheda video per il Gaming avendo un budget di circa 150 euro e una sola richiesta : una architettura del processore a 28 nanometri per contenere i consumi, le temperature e il rumore delle ventole; le scelte erano tra le due marche per eccellenza nel campo schede video: ATI Technologies, scegliendo una scheda della serie 7000, oppure Nvidia, cercando una scheda tra la serie 600.

La mia scelta era pressoché mirata vistò che ho sempre preferito le schede marchiate ATI alla controparte Nvidia, per gusto prettamente personale avendo da sempre avuto un PC che al suo interno possedeva una scheda della ditta canadese (da pochi anni acquistata da AMD, colosso americano nella produzione di processori); tra le maggiori case di distribuzione che vendono il prodotto radeon 7000 ho preferito optare per una marca tra le meno rinomate ma non meno preformanti, la Club 3D, perché in precedenza ho già posseduto una loro scheda e mi sono trovato molto bene, soprattutto perché per l’ utilizzo video-ludico normale da me richiesto cioè una ottima grafica e niente configurazioni estreme con Overclocking insensati, la marca a mio parere non ha una grande importanza.

Dopo varie nottate passate alla spasmodica ricerca della classica offerta che cattura l’occhio ho deciso di acquistare la ATI 7850 Club 3D RoyalQueen.

La Club 3D è una modesta casa di produzione di schede video, non è blasonata come le più importanti MSI , Gigabyte , ASUS ma nel suo piccolo offre degli ottimi prodotti che rispecchiano la famosa coppia ” qualità / prezzo ” ; e proprio in quest’ ultimo campo entra in gioco la POKER-SERIES delle card Club 3d una serie speciale di card leggermente più preformanti della media con delle piccole qualità in più rispetto a un modello base.

ATI RADEON 7850
Poker Series

Come potete vedere esistono diversi modelli di “Royal card” che in ordine di potenza sono i seguenti: Queen , King , Ace , Joker.
Tutte hanno in comune la tecnologia Cool Stream, una potente e silenziosa ventola (i modelli più preformanti hanno due o tre ventole) la quale effettua il suo lavoro egregiamente, le qualifiche di card superiore hanno anche o un Overclock di fabbrica garantito (modello King) un Super Overclock garantito (Ace) e infine le Joker che sono card in edizione limitata le quali nei test di laboratorio hanno superato ampiamente con prestazioni stabili e garantite tutte le precedenti.

Come dicevo ho preso la Royal Queen che era la perfetta aggiunta per la mia configurazione, la scheda grafica è dotata di un connettore a 6 pin di alimentazione e da manuale richede almeno 550/600 Watt di alimentatore per funzionare tranquillamente, essa è di default con clock di 860 MHz e la memoria ha un clock di riferimento a 4800 MHz , ricordo che il mio modello è quella da 1 GB ma è presente anche una versione da 2GB per circa 20/25 euro in più.

La card occupa due slot posteriori e su uno di essi sono presenti le tre uscite dedicate, una display port ,una porta HDMI versione 1.4 e un uscita dual-link DVI, all’interno della scatola non ho trovato il connettore DVI / VGA ma ho trovato un connettore Cross-fire nel caso volessi affiancarla in futuro a un’altra scheda per migliorarne ulteriormente le prestazioni.

Per le specifiche dettagliate e per ogni dato preciso della scheda vi rimando al sito ufficiale Club 3d il quale presenta anche degli ottimi video esplicativi riguardo a delle funzionalità presenti sulla scheda stessa

Tornando alla scheda in mio possesso non posso effettuarvi nessuno dei classici Benchmark perché non ho un ulteriore PC con il quale confrontare i risultati ma vi posso parlare delle mie impressioni con alcuni giochi con cui la ho cercata di sfruttare appieno e cercherò di parlarvi delle sue principali caratteristiche; faccio presente che la mia configurazione è molto modesta un processore AMD Phenom II X4 955 Bl.Ed. @ 3,2 Ghrz accompagnati da 8 GB di RAM CORSAIR DDR3

La scatola contiene il minimo essenziale, la scheda video, un cavo Cross-fire, manuale di istruzioni e un simpatico gancio da appendere alla porta stile albergo che indica “DON’T DISTURB Gaming in Progress” ossia ” NON DISTURBATE stò giocando”

20121130_151326

Per quanto riguarda il rumore ho cercato di trovare il punto massimo di velocità fino a quando la ventola della scheda non superava distintamente il rumore dell’alimentatore (io possiedo un 750 Watt con una rumorosità nella media) e grazie alla regolazione del software di gestione ATI, il Catalyst Control Center, ho spinto la ventola fino a un modesto 48% di potenza mantenendo sempre lo stesso suono in fuoriuscita dal mio case mentre con la card in utilizzo normale il suono e assolutamente inudibile.

Riguardo a un’eventuale overclock bisogna far presente che ogni scheda fa storia a se stessa, quindi i miei risultati possono differire da uno stesso modello; ho portato le frequenze della mia scheda al pari di un modello Royal King ( 910 MHz ) senza nessun problema e ho giocato tranquillamente per più ore consecutive mantenendo sempre una buona temperatura del processore e non rilevando alcun artefatto; ho provato a spingermi leggermente oltre notando sempre una buona tenuta della scheda ma ritengo che utilizzare la scheda al valore preimpostato garantisca alla stessa una longevità maggiore.

La temperatura e quindi il rapporto tra potenza utilizzata e raffreddamento è ottima, in Iddle si attesta sui 34° /35 ° Centigradi mentre sotto sforzo raddoppia circa arrivando a punte di 62° circa che rimangono sempre un ottimo risultato pensando a quanto scaldavano e consumavano le vecchie schede un processore a 28 Nm porta solamente benefici.

Infine parlando dei test sul campo ho cercato il rapporto migliore di fluidità e qualità visiva mantenendo per tutti i giochi una risoluzione di 1920 x 1080 pixel

Una valutazione particolarmente positiva la ho rilevata con il titolo FAR CRY 3 il punto più alto di riferimento per i giochi con la migliore grafica attualmente possibile da un videogame su PC (aspettando Crysis 3); le impostazioni da me utilizzate sono a qualità OTTIMALE con i filtri attivi impostati a livello normale. Gli FPS (Frame per Secondo, cioè la velocità con cui vengono aggiornate le immagini nel gioco) erano stabili su un quantitativo di 40/42 il che è un ottimo risultato pensando al valore monetario della scheda e ritendendo il valore minimo per una giocabilità fluida i 30 FPS mentre il massimo i famosi e ricercati 60 FPS oltre i quali l’occhio umano non riesce a distinguere la differenza o l’aumento.

Un titolo molto in voga, specialmente perchè è completamente gratuito, è LEAGUE OF LEGENDS il più famoso titolo RTS del momento che abbiamo già recensito qui; il gioco in se non richiede molte caratteristiche di potenza e la ATI 7850 permette ampiamente di giocare al massimo delle impostazioni, con la massima risoluzione a 60 FPS fissi.

CRYSIS 2 che fino a poco tempo fa era considerato uno tra i migliori spara-tutto e con un comparto grafico eccezionale alle massime impostazioni se la cava degnamente con una valutazione FPS che si aggira su di un valore di 50.

BORDERLANDS 2 mi ha personalmente lasciato perplesso, non tanto per la grafica che anche qui alla massima impostazione mi ha dato ottimi riultati con valori FPS che si aggiravano tra i 43 / 48 ma più che altro per uno strano caso, all’interno delle impostazioni trovo la voce Physix abilitata (e come molti di voi sapranno questa tecnologia è una prerogativa delle schede NVIDIA) non so se è dato da un bug o altro, personalmente ho visto un pc con scheda NVIDIA e il Physix attivo e non credo che la mia scheda garantica lo stesso effetto visivo anche se devo specificare che tra il valore basso e il valore alto sono presenti dei miglioramenti visivi.

Ultimi due giochi che racchiudo nella stessa categoria sono DIABLO 3 e TORCHLIGHT 2 sintetizzo brevemente che la scheda si comporta in maniera ottimale con valori eccellenti.

20121130_154117

In conclusione ritengo che per le mie tasche e sopratutto per le mie esigenze da giocatore medio di aver fatto un ottimo acquisto, ritengo inoltre che è vero che una scheda più blasonata mi avrebbe probabilmente garantito dei risultati migliori, ma è anche vero che se volevo risultati migliori avrei dovuto spendere una cifra superiore al mio budget prefissato.

Per pochi euro di più avrei potuto prendere la stessa card con 2 GB di memoria e probabilmente con i futuri giochi potrebbe aver fatto più comodo avere il buffer di memoria raddoppiato, ma considerando il pregio che la tecnologia progredendo ti offre, ovvero schede migliori sempre a un prezzo più competitivo, nel momento in cui penserò che il mio computer non riesca più a gestire il comparto grafico delle future applicazioni mi metterò nuovamente in cerca di nuove offerte per una nuova VGA.

E sicuramente prenderò sicuramente in considerazione la Club 3D come marca perché come ho già detto vale ogni euro speso.

Valutazione personale, voto della scheda video: 4/5

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: