La Commissione europea ha dichiarato ieri che avrebbe presentato ACTA, la controversa legge sul diritto d’autore e la contraffazione, alla Corte di giustizia europea,che deciderà se il trattato viola i diritti fondamentali dei cittadini europei.

Il Commissario Ue al commercio Karel De Gucht ha dichiarato [quote]”Questo dibattito deve basarsi su fatti, e non sulla disinformazione e la voce che ha dominato i siti di social media e i blog nelle ultime settimane,” aggiungendo che l’accordo “mira a innalzare gli standard globali per i diritti di proprietà intellettuale” e ACTA “aiuterà a proteggere posti di lavoro persi a causa delle opere contraffatte e pirata, per un valore di 200 miliardi di euro.”[/quote]

Nelle ultime settimane ACTA ha scatenato manifestazioni di massa in tutta Europa, che è già stato accettato a livello comunitario ma deve ancora essere ratificato dai singoli Stati membri.

La Germania ha rifiutato, per ora, di firmare la linea internazionale del trattato anti-pirateria. Il governo tedesco aveva già concordato in linea di principio, ma è sembrato vacillare di fronte alla protesta pubblica. Stati Uniti, Giappone e Canada sono tra i firmatari.

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: