Computer

Dell Venue 11 Pro, andiamo a recensire una delle principali alternative al Surface di Microsoft, si tratta di un tablet completo ma non perfetto!

Quello che andiamo a provare oggi è il dispositivo che si avvicina di più alla filosofia lanciata da Microsoft con i Surface ma portandola anche su fascie di prezzo molto più variegate ed economiche. Stiamo parlando ovviamente del Dell Venue 11 Pro il tablet Windows 8.1 dell’azienda Americana.

Quello che abbiamo ricevuto per il test è un modello di fascia media, con tutti gli accessori disponibili a corredo e ringraziamo dell per averceli forniti tutti. Seppur con un po’ di ritardo dovuto al ricorso ad una abbastanza efficiente assistenza Dell partiamo con questa nostra recensione dettagliata cercando di vedere prima le migliori offerte dal Web.

Trovaprezzi: 25,99€ su logo offerta trovaprezzi

Dell Venue 11 Pro – Specifiche

Dell Venue 11 Pro nella versione che ci è stata fornita da Dell è dotato di un processore Intel Core i3 della serie Haswell-Y ormai rimpiazzata dai nuovi processori Intel Core M che faranno il loro debutto nei primi prodotti commerciali a brevissimo. Sono però disponibili anche una versione più cara con CPU i5-4210Y o con processore Intel Atom Z3775 o anche la versione 64-bit più potente lo Z3795.

A bordo troviamo 4 GB di memoria RAM su tutte le configurazioni Intel Core, mentre 2 GB su quelle Atom, ma una sorpresa interessante sta nel disco a stato solido che, almeno nella versione che abbiamo testato è totalmente sostituibile dall’utente come lo è anche la batteria da 36 Whr rimovibile in una manciata di secondi.

La dotazione hardware è davvero completa con due fotocamere, un chip NFC e una connettività Wireless completa. Non manca un digitalizzatore, seppure di qualità non eccellente e una serie di accessori come due tastiere e una docking station che abbiamo testato. Ecco una lista delle sue specifiche:

  • Schermo: 10.8 pollici LED touchscreen 1920 x 1080 pixel con digitalizzatore Synaptic;
  • Sistema Operativo: Windows 8.1 64bit aggiornabile a Windows 10;
  • CPU: Intel Core i3-4020Y da 1.7GHz o Intel Core i5-4210Y o Intel Atom Z3775 o Z3795;
  • GPU: Intel HD 4200 (integrata Intel di fascia più bassa per la soluzione Atom)
  • RAM: 4 GB DDR3 1600 MHz;
  • Fotocamere: 8 MP posteriore, Full HD anteriore;
  • Connettività: Wi-Fi 802.11a/b/g/n (2×2), Bluetooth 4.0 e slot microSD (Disponibile una versione 3G con CPU Atom);
  • SSD: 128 GB Sandisk;
  • Porte: 1 mini HDMI, 1 cuffia/microfono combinati, 1 USB 3.0, Slot di sicurezza ;
  • Peso: 771,5 g, dimensioni 297,7 mmx 176,8 mm x 10,2 mm;
  • Batteria, 2 celle da 36 Wh.

Dell Venue 11 Pro – Design ed Ergonomia

Dell Venue 11 Pro recensione (10)

Il tablet risulta non troppo leggero. Parliamo di poco meno di 800 grammi ovvero lo stesso peso del nuovo Surface Pro 3 che però deve sopportare il peso di una batteria maggiore e di un sistema di raffreddamento migliore considerato il processore più potente oltre alle ovvie dimensioni maggiori del terminale in generale.

Lo spessore non è tra i più contenuti, non siamo ai livelli di iPad Air e crediamo si potesse fare qualcosina di meglio, ma lo spessore è comunque contenuto in quello di una porta USB 3.0 che troviamo sul lato sinistro. Complice di questo è il sistema di dosking sul lato inferiore e la possibilità di rimuovere la cover posteriore per accedere a batteria, scheda Wireless e disco SSD, cosa che secondo noi è molto rilevate e unica nel suo genere per un tablet moderno. Il tablet diventa
aggiornabile

In ogni caso il tablet si tiene molto bene in mano con il retro gommato che impedisce al terminale di scivolarvi dalle mani e i lati sono piacevoli con una plastica dura. Non perfetto è l’aggancio con la docking station che fa distaccare leggermente la parte inferiore della scocca che circonda il tablet. Sulla parte frontale abbiamo ovviamente il vetro con il pannello touchscreen, resistente ma non alle ditate.

Il sistema di raffreddamento non è sicuramente tra i migliori. Avevamo provato HP Spectre x2 con la stessa piattaforma hardware, ovvero un processore Haswell-Y e riusciva a integrare un sistema completamente fanless. Qui invece la ventola c’è e si fa ogni tano anche sentire. Come anche il calore sul retro non manca.

Le porte sono ben collocate e accessibili con l’eccezione della porta microSD che è un po’ difficile da aprire. In dotazione non viene fornito un pin per aprirlo e quelli più corti per rimuovere la SIM da uno smartphone moderno come il Nexus 5 non vanno bene perché troppo corti. Ottima la presenza di una USB 3.0 direttamente sul tablet, un po’ meno l’assenza di connettività sulla tastiera con batteria.

Dell Venue 11 Pro – Accessori

Dell Venue 11 Pro recensione (28)

Abbiamo ricevuto insieme a questo tablet tutti gli accessori dedicati, tra i quali due tastiere, una docking Station e la penna per il digitalizzatore attivo marchiato Synapitc che è un plus non da poco per questo terminale, ma non esaltatevi troppo. Non si tratta infatti di una penna di qualità come quelle Wacom o NTrig dei Surface ed è molto imprecisa sugli angoli. per il resto del display resta ben usabile ma il tratto non è “fluido” e resta abbastanza seghettato specie se si scrive rapidamente. Infine i livelli di pressione non sono tantissimi e i tasti sulla penna vengono premuti spesso involontariamente durante la scrittura.

La tastiera Slim ricorda molto la touch cover del Surface Pro di Microsoft. La differenza sta nel fatto cone in questo caso abbiamo un minimo di corsa per i tasti che non sono touch. La risposta non è come quella della TypeCover, diciamo che si tratta di una via di mezzo. A bordo troviamo anche un sostegno magnetico che permette di sostenere lo schermo ad una sola angolazione. Il tutto ad un prezzo di 120€, che ci sembra comunque un po’ eccessivo.

Dell Venue 11 Pro recensione (16)

Abbiamo poi la tastiera Mobile di Dell, che trasforma il vostro tablet in un vero e proprio notebook/netbook, avendo un sistema di aggancio dock meccanico. Qui la tastiera è ottima, con l’unica pecca di non essere retroilluminata e di non avere alcuna opzione per la connettività. La tastiera integra anche una batteria che riesce a garantirvi un ottimo prolungamento dell’autonomia. Infine un’ultima pecca è la porta microUSB per la ricarica collocata nel sistema di aggancio, il che significa che non potrete ricaricare la tastiera mentre è in uso. In questo caso il conto è più salato e si arriva addirittura a 190€.

Abbiamo infine la docking station con tre porte USB 3.0, una Ethernet, una DisplayPort, una HDMI e un connettore jack audio oltre all’alimentatore rapido. Il tutto anche qui ha un prezzo non troppo accessibile (170€ circa) ma siamo abbastanza in linea con quello che costano le docking station in genere.

Tastiera Slim

Guarda le offerte su: Amazon.it logo offerta amazon
Kelkoo: 933,74€ da Ferramenta Maccagno

Tastiera Mobile

Guarda le offerte su: Amazon.it logo offerta amazon
Kelkoo: 933,74€ da Ferramenta Maccagno

Stilo attivo

Guarda le offerte su: Amazon.it logo offerta amazon
Kelkoo: 25,8€ da IBS.IT

Docking Station

Trovaprezzi: 228,32€ su logo offerta trovaprezzi

Dell Venue 11 Pro –  Display

Dell Venue 11 Pro recensione (24)

Lo schermo di questo terminale è davvero ottimo. Si tratta di un’unità IPS di alta qualità con una risoluzione elevata. Abbiamo infatti un pannello Full HD con risoluzione di 1920 x 1080 pixel che rende il pannello molto ben definito. Anche i color sono ottimi e vengono riprodotti fedelmente.

Si tratta di un pannello che dovrebbe essere considerato dai produttori come “standard” per questa fascia di prezzo. Dell Venue 11 Pro parte infatti da 379€ nella versione da 64 GB con processore Atom. Un pannello simile lo avevamo trovato su HP Omni 10, che avevamo apprezzato per il fatto di essere un 16:10 ma in questo caso la qualità generale è superiore. Il display che dovremmo trovare su tutti i tablet sopra i 300€

Ottimi sono gli angoli di visuale che lo rendono ottimo anche per guardare un film con lo stand della tastiera Slim sul letto o poggiandolo su un piano come un tavolo o un comodino. All’ottimo pannello touchscreen è affiancato un digitalizzatore di Synaptic non particolarmente degno di nota, lo stesso che abbiamo trovato su HP Envy x360.

Dell Venue 11 Pro –  Prestazioni

Dell Venue 11 Pro recensione (9)

Si tratta di un prodotto un po’ difficile da valutare sul fronte delle prestazioni, perché ne esistono almeno un paio di “grandi” versioni, quella con processore Intel Atom e quella con gli Intel Core di quarta generazione a basso TDP, che terminano con la Y. Il modello che abbiamo ricevuto in test è un i3-4020Y quindi più potente del modello Atom e i benchmark saranno quindi effettuati su questa versione più potente.

Non si tratta di un modello particolarmente potente comunque, sicuramente il Surface Pro 2 e il Pro 3 fanno molto meglio avendo un processore da Ultrabook, ma le prestazioni in generale non sono male. Il boot ha un paio di secondi di lag iniziali ma poi viene effettuato molto rapidamente grazie al disco SSD Sata integrato e prodotto da Sandisk.

Il processore e la GPU non sono invece il massimo, ora con il debutto degli Intel Core M sicuramente sfigurerà questo tablet ma in generale se lo vediamo proprio come un dispositivo secondario le prestazioni sono degne di nota. Nessun Crash pochi rallentamenti e ottime performance in multitasking anche grazie ai 4 GB di RAM. Qualche ritardo invece lo abbiamo notato nella ripresa dallo stand-by che non è immediata. Non è un dispositivo potente ma un tablet veloce

Supportato molto bene il connected Stand-by, il che significa che potrete usare questo tab veramente come un normale tablet ARM. La connessione Wi-Fi resta anche quando andrete in stand-by e la musica continuerà a essere riprodotta anche a schermo spento, modalità che sui Surface è arrivata solo con l’ultimo modello e che fino ad ora era relegata solo ai modelli RT e a quelli con SoC Intel Atom e Windows a 32bit.

Di seguito un po’ di benchmark che abbiamo realizzato. Si tratta della nostra classica suite di benchmark che mette ben in evidenza le potenzialità molto alte del disco SSD con gli ottimi dati di PC Mark 7 e CrystalDiskMark mentre mostra un po’ di debolezze sul fronte CPU/GPU con CineBench R15 e con 3D Mark. Ecco tutti i dati:

dell venue 11 pro benchmarkDell Venue 11 Pro –  Multimedia

Dell Venue 11 Pro recensione (7)

Niente di particolarmente evidente sotto questo punto di vista. Buona la presenza di due altoparlanti in configurazione stereo, un po’ infelice la loro presenza sul lati destro e sinistro del tablet il che li rende facilmente copribili dalle mani durante un normalissimo utilizzo come tablet.

L’esperienza è comunque avvolgente e l’audio è abbastanza potente da soddisfarvi quando siete in un luogo non troppo rumoroso. Dell mette anche a disposizione un utility, purtroppo solo in formato “desktop” e quindi difficilmente utilizzabile con il touchscreen, per regolare l’equalizzazione e altri parametri per il sistema audio.

La bontà dello schermo non fa poi che aumentare il voto per questa categoria del Dell Venue 11 Pro. Vi potrete tranquillamente godere un ottimo film sul display di questo tablet grazie allo splendido display e alla versione Modern di VLC che seppur non ancora perfetta, vi permetterà di godere di tutti i formati video che possiate immaginare. Ottima anche la presenza di una miniHDMI a bordo sul tablet.

Buona la presenza di un più che discreto comparto fotografico, cosa che spesso manca nei tablet Windows. Abbiamo infatti una fotocamera da 8 MP senza Flash LED ma con Autofocus sul retro e una Webcam Full HD sulla parte frontale che ci daranno una pià che buona esperienza. Le foto scattate da entrambi i sensori non sono il massimo, nemmeno per la posteriore ad alta risoluzione, ma si tratta di ottime unità per videochiamate su Skype.

Dell Venue 11 Pro –  Autonomia

Dell Venue 11 Pro recensione (27)

Per quanto riguarda l’autonomia abbiamo una batteria non troppo grande, si tratta un’unità da 36 Whr (32 Whr sul modello con processore Atom) che ci consente una discreta autonomia operativa. Siamo però sicuramente sotto i migliori tablet da 10 pollici con processore ARM.

Siamo intorno alle 7-8 ore di autonomia di navigazione web sotto WiFi, fino a 10 ore in lettura PDF sotto WiFi. In generale grazie al processore e a causa della batteria di dimensioni leggermente più ridotte abbiamo una batteria con una durata simile a quella del nuovissimo Surface Pro 3 di Microsoft che però deve dare conto ad uno schermo di dimensioni e risoluzione superiore.

Abbiamo poi una batteria anche nella tastiera che ci permette di allungare la durata della batteria per almeno un 5 ore. in totale quindi, comprando una tastiera con batteria che costa circa 200€ avrete sicuramente un’autonomia paragonabile a quella del nuovo MacBook Air da 13 pollci ma sicuramente superiore a quello da 11 pollici.

Dell Venue 11 Pro –  Software

Dell Venue 11 Pro recensione (22)

Windows è il sistema operativo più trasversale che si possa avere oggi. Offre una buona esperienza di utilizzo con il touchscreen e un’ottima esperienza con tastiera e mouse. Abbiamo la compatibilità con tutte le applicazioni Windows a 32 e a 64 bit sviluppate per l’ambiente “desktop” oltre al numero sempre crescente delle Universal App del Windows Store sempre più interessanti.

Dell non inserisce troppi software su questo sistema e per questo la ringraziamo, abbiamo un paio di utility di Dell per gli aggiornamenti, la diagnostica di sistema e per il Backup automatico. Non manca, purtroppo, l’antivirus di Intel McAfee che appesantisce un non troppo potente sistema, vi consigliamo di disinstallarlo subito se non avete particolari necessità di sicurezza. Windows è l’OS più trasversale per tablet

Una critica da muovere a Dell sta nel firmware del dispositivo che sin dall’inizio ha dato problemi a non poche persone. Non a caso si è arrivati già alla tredicesima versione del firmware UEFI di sistema a poco meno di un anno dal lancio del primo modello. L’azienda poteva pensare un po’ meglio a questo prodotto prima di lanciarlo sul mercato.

Dell Venue 11 Pro – Conclusioni

Un tablet davvero completo, fa di tutto e con tutto, ha una penna con digitalizzatore, Windows completo, tanti accessori ma costosi che lo arricchiscono, ma ogni cosuccia nasconde un difetto dietro, ovvio non si può pretendere la perfezione ma in questo caso ci siamo abbastanza lontani. È un tablet completo ma non perfetto

Le prestazioni sono quelle di un tablet, ma sicuramente superiori alla media se raffrontate con ARM, ovviamente la conseguenza è un retro sempre un po’ calduccio se cominciamo a mettere un po’ sotto stress il nostro tablet Dell.

Ottima l’espandibilità con tante porte a bordo, una USB 3.0 Full size, un’uscita video e una microUSB per la ricarica che seppur può risultare un contro per via della lentezza nella ricarica, diventa un ottimo pro se consideriamo che in questo modo una qualsiasi batteria esterna (almeno 2 A) può alimentarlo. Un prodotto che si è meritato l’ingresso nella nostra guida al miglior tablet.

Dell Venue 11 Pro pro e contro

Dell Venue 11 Pro – Offerte

Dell Venue 11 Pro è disponibile presso lo store online di Dell ad un prezzo di partenza di 379€ per la versione con processore Intel Atom e 64 GB di memoria interna eMMC. La versione che abbiamo testato si dovrebbe collocare intorno ai 600€ con processore i3 e 128 GB si SSD mSATA. Disponibile anche una versione i5 a 799€ con lo stesso storage. Ecco le migliori offerte per ciascun modello:

Dell Venue 11 Pro versione Atom

Trovaprezzi: 25,99€ su logo offerta trovaprezzi

Dell venue 11 Pro versione Intel Core

Trovaprezzi: 25,99€ su logo offerta trovaprezzi

Dell Venue 11 Pro – Galleria

I voti di Techzilla

Il voto di Techzilla
I voti dei lettori
Vota qui!
Design ed Ergonomia
7.5
10
Accessori
7.5
6.5
Display
9.0
9.5
Prestazioni
7.5
7.0
Multimedia
8.5
7.0
Autonomia
7.5
8.5
Rapporto qualità/prezzo
7.0
8.0
7.8
Il voto di Techzilla
8.1
I voti dei lettori
1 voto
Grazie per il tuo voto!
COMMENTA