Facebook è di nuovo al lavoro sui suoi algoritmi per assicurarsi che gli aggiornamenti di stato di Facebook riconosciuti come spam non abbiano risalto e siano, anzi, nascosti agli utenti. Il social network ha annunciato una nuova iniziativa per ripulire il news feed dallo spam e dai messaggi di richieste di like o condivisioni.

“Molte di queste storie sono pubblicate dalle Pagine che deliberatamente cercano di riempire il news feed per ricevere più attenzione del normale”,

Ha detto il software engineer Erich Owens. “Il nostro obiettivo è individuare tre grandi categorie di questo tipo di comportamento spam.”

I tre tipi di aggiornamenti di stato di Facebook che saranno interessati sono quelli che cercano di attrarre con l’inganno l’attenzione e il like degli utenti, o quelli che incoraggiare le persone a condividere un post a catena, o che contengono link di spam.

“La stragrande maggioranza degli editori su Facebook non diffonde contenuti spam, quindi non dovrebbero essere influenzati negativamente da questi cambiamenti, e, semmai, potranno vedere un piccolo aumento della distribuzione sul News Feed”,

C’è sempre un altro modo per aumentare l’interazione con i propri aggiornamenti di stato di Facebook: pagare. Ovviamente ogni aggiornamento di Facebook mira a portare maggiori introiti nelle casse dell’azienda, e le pagine da tempo sono oggetto di pesanti penalizzazioni per spingere l’utilizzo delle campagne a pagamento, speriamo che non sia anche questo il caso.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: