A partire dalla giornata di ieri, Google ha reso disponibile il suo servizio di backup fotografico tramite la sua applicazione Google Drive, di fatto separandola da Google+ con cui andava a braccetto da ormai diverso tempo.

Aprendo quindi l’applicazione Google Drive, attraverso il menù laterale, sarà possibile vedere, organizzare e modificare tutte le nostre foto caricate sul social network di Google. Al momento, è ancora necessario fare l’upload su Google+ per il backup, ma anche questa situazione è destinata a cambiare molto presto.

Una versione aggiornata di Google Drive per iOS rivela inoltre la possibilità di caricamento automatico dal rullino fotografico, proprio come succede al momento con Google+. E’ quasi scontato che questa feature sarà presto presente anche sulla controparte Android nelle prossime settimane, andando quindi a rimpiazzare, nelle possibilità e nel funzionamento, l’applicazione Foto di Google+.

Non molto tempo fa Google stessa aveva dichiarato la propria intenzione di separare il servizio Foto da Google+, quindi questa mossa non è di certo una sorpresa: si cerca di distanziare un ottimo servizio, molto apprezzato ed utilizzato, da quello di un social network sì promettente ma mai realmente sbocciato e che rischia di naufragare.

Google cerca quindi di correre ai ripari e salvare il salvabile. Dietro questa scelta potrebbe anche nascondersi la volontà di chiudere definitivamente Google+, ma qui entriamo nel campo delle supposizioni.

Seppur ancora non abbiamo un’applicazione Foto “standalone”, questo è un primo passo promettente e deciso.

Potrete scaricare la nuova versione di Google Drive tramite il badge posto qui sotto.

Google Drive
Google Drive
Developer: Google LLC
Price: Free+
Google Drive – archiviazione
Google Drive – archiviazione
Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: