Questo è sicuramente uno di quei casi dove possiamo esclamare “Meglio tardi che mai!”, infatti sembra che nel 2012 Google era venuto a conoscenza di un bug che riguarda la rete e che affliggevà già Android 2.1 Eclair. Il primo bug era stato riscontrato da un utente nel suo HTC Desire ed etichettato come “problema 8030” e riguardava l’impossibilità del sistema di risolvere hgli hostname in determinate reti Wi Fi senza inserire il dominio completo. Di certo non è un bug di alta priorità in quanto ha afflitto pochissimi utenti.

Ora, dopo quasi due anni e mezzo, Google ha finalmente reso noto il problema e sta lavorando ad un fix che verrà introdotto nella prossima versione di Android. Il Bug della rete dava problemi a quegli utenti che si collegavano alle reti aperte, ovvero senza protezione, come nel caso di aziende e università.

Fa comunque la sua impressione sapere che dopo tutti gli aggiornamenti che sono susseguiti ad Eclair, tra cui le major release Froyo, GingerBread, Honeycomb, Ice Cream Sandwich e Jelly Bean, Google non abbia perso qualche minuto del suo tempo per risolvere questo bug. La scusa di google è stata un’insieme di priorità e risorse, che hanno fatto slittare il fix di questo bug fino ad oggi.

Sappiamo bene che ci sono problemi che vengono corretti subito poichè critici, ma forse quasi tre anni di attesa sono un pò troppi. Di la verità Google, te ne eri dimenticata?

Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: