Le fabbriche Cinesi della Foxconn, che sono continuamente sotto i riflettori per i tanti decessi, le scarse condizioni lavorative e le continue proteste. Il sito 9to5mac segnala infatti che un gruppo di hacker noti come SwaggSec, sia riuscito a penetrare nella rete interna della Foxconn grazie ad una vulnerabilità presente su una versione di Internet Explorer 6 installata su uno dei computer di un dipendente Foxconn.

Un file di 6.04 Mb è apparso in rete, prima ospitato su Demonoid e in seguito su The Pirate Bay. Questo conterrebbe informazioni e credenziali dei dipendenti Foxconn, e-mail, server e altri partner affiliati alla fabbrica. Inoltre contiene alcuni documenti bancari di Apple, completi di numero di conto e altre informazioni burocratiche. Sempre 9to5mac conferma che le credenziali di accesso sono autentiche e che ora molta dell’infrastruttura Foxconn è stata isolata per riparare ai danni. Non è chiaro quali e quante fabbriche siano state convolte dall’attacco. forse Apple dovrebbe regalare qualche macbook alle proprie fabbriche?

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: