[box_light]

Techzilla e il sottoscritto non si assumono alcuna responsabilità in caso di telefoni rotti, danneggiati, posseduti etc etc.. La guida è per utenti esperti, se siete alle prime armi vi consiglio di leggere qui e qui.

[/box_light]

Vediamo passo passo come installare una rom (quasi) stabile di Ice Cream Sandwich sul nostro Nexus One. Il googlefonino non verrà aggiornato ufficiale ad Android 4.0 ( a meno che Google non si faccia commuovere da questa petizione), dunque tocca a noi rimboccarci le maniche e smanettare sul dispositivo.

La rom che andremo ad installare è la Evervolv (Texas)Ice Cream Sandwich N1 AOSP 4.0.3, di cui potete leggere info dettagliate sul forum xda.

ICE CREAM SANDWICH – GUIDA

Per prima cosa backuppate qualsiasi cosa importante abbiate sul telefono!!! Ricordatevi di salvare contatti, sms, dati importanti, profili applicazioni e qualsiasi altra cosa possa servirvi. La scheda SD non verrà formattata, ma la memoria interna del telefono si. Uomo avvisato…

Partiamo dalle basi:

Installare Android SDK e ADB

1) Scaricare l’ultima versione dell’ Android SDK da Google

Android SDK (selezionare l’exe)

2) Una volta scaricato eseguiamo il file e come percorso di installazione selezioniamo  c:android-sdk

3) Apriamo SDK Manager e installiamo i seguenti pacchetti:

  • Android SDK Tools
  • Android SDK Platform Tools
  • Google USB Driver Package, Revision ( l’ultima disponibile)

4) Seguiamo le indicazioni a schermo finchè non avremo tutti e 3 i pacchetti installati sul vostro PC.

5) Sul telefono clicchiamo Settings > Applicazioni > Development e attiviamo Debugging USB.

6) Colleghiamo il Nexus One via cavo USB. Verranno installati automaticamente dei driver da Windows, attendiamo il completamento.


7) Bene, partiamo con i comandi: apriamo la command line di Windows( Start > Cerca >cmd ):

Spostiamoci in c:android-sdkplatform-tools utilizzando i comandi cd (“cd ..” per tornare indietro di una cartella, “cd nomecartella” per aprire una cartella).

8 ) Digitiamo:

[box_light]adb devices[/box_light]

E premiamo invio, se appre una scritta con un numero seriale allora il telefono è riconoisciuto, molto bene! Se invece non dovrebbe apparire nessun device provate a reinstallare i driver, io ho usato il software PDA Net, che ha un altro scopo ma reinstalla egregiamente i driver per gli smartphone Android: http://junefabrics.com/iphone/index.php

Ora abbiamo i prerequisiti.

Passiamo alla fase successiva.

BlackRose e HBoot

1) Scarichiamo e scompattiamo BlackRose in una cartella del pc: qui.

2) Accendiamo il telefono e colleghiamo via usb (sempre con debug usb attivo)

3) Scarichiamo la rom da qui -> Download rom e mettiamola sulla scheda SD del Nexus One

4) Avviamo l’app BlackRose seguendo le istruzioni : far eseguire il controllo Fast Boot e ADB, il cell si riavvierà, non toccate niente finchè non apparirà sul pc che BlackRose è stato installato correttamente (sul Nexus in alto potremo leggere HBOOT-7.35.5017 ).

Chiudiamo BlackRose sul pc e clicchiamo Fast boot sul telefono.

5) Vedremo la schermata di BlackRose con Fast-boot usb, per il momento lasciamo il telefono così.

6) Scarichiamo da pc il file per la partizione del telefono da qui.

7) Mettiamolo nella cartella C:android-sdkplatform-tools

8 ) Riapriamo la cmd: andiamo nella cartella C:android-sdkplatform-tools utilizzando i comandi del cmd (“cd ..” per tornare indietro, “cd nomecartella” per spostarci tra le cartelle).

Digitiamo:

[box_light]

fastboot flash hboot hboot_220-16-200.nb0
fastboot reboot-bootloader

[/box_light]

A questo punto il telefono si riavvierà!

Installare Android 4.0 e Wipeare

9 ) Torniamo in modalità recovery,

10) Eseguiamo un full wipe (fondamentale) e installiamo la rom scaricata in precedenza, selezionandola dall’opzione select zip from sd della ClockworkMod Recovery.

11) Riavviamo e attendiamo circa 10 minuti per il primo avvio del nuovo, fiammeggiante, sistema operativo.

Finito, avete installato Ice Cream Sandwich sul Nexus One. La rom installata è molto stabile e funziona quasi tutto, tranne l’accelerazione hardware. Essendo una beta comunque potrebbero verificarsi sporadici bug o errori di sistema, quindi questa guida NON è consigliata per il daily use di chi cerca innanzitutto la stabilità e l’affidabilità dal proprio smartphone. Per gli smanettoni invece vi consiglio di provarla, che ne vale sicuramente la pena!

Rimuovere Blackrose.

In caso di problemi potete rimuovere hboot Blackrose avviando  il telefono normalmente e avviando il tool blackrose. A questo punto basterà selezionare unistall e inserire una password di almeno 6 caratteri. A questo punto il telefono sarà tornato come prima. Grazie a fede77

[box_light] Per qualsiasi problema o suggerimento continuate a discuterne nel forum nell’apposita sezione. [/box_light]

Rimani aggiornato in tempo reale sulle offerte tech grazie al nostro canale Telegram!

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here