League of Legends ha saputo unire in maniera intelligente e con una vesta totalmente nuova il concetto lanciato dalla prima versione di DotA per Warcraft 3, da cui il titolo riprende le meccaniche base. Nel giro di pochi anni il gioco di Riot si è accaparrato il favore dei videogiocatori grazie anche ad un gioco che si presta molto bene alla competitività a squadre.

Solo pochi giorni fa’ si è infatti conclusa la stagione 2014 di LoL dove il team Coreano Samsung White ha trionfato alzando la coppa in uno stadio di Seoul che ha registrato il sold-out e dove hanno suonato gli Imagine Dragons.

Stando ad una nuova ricerca condotta da Superdata, LoL è attualmente il MOBA più giocato al mondo con uno share dell’11,9% e ha saputo generare ben 946 milioni di dollari di incasso solo nel 2014.

LA finale di stagione 2014 di LoL
LA finale di stagione 2014 di LoL

A seguire troviamo Crossfire al secondo posto con l’11,2% e introiti per 897 milioni di dollari, mentre al terzo posto troviamo Dungeon Fighter con 891 milioni di dollari. Ovviamente nella lista non mancano World of Warcraft che mantiene ancora il suo 9.1% di share con introiti che si attestano sui 728 milioni di dollari. Tra gli altri popolari nomi citiamo Counter Strike Online con 1,9% di share e 148 milioni di dollari e DotA 2 ( sequel ufficiale di DotA per Warcraft 3) con l’1,7% di share e 136 milioni di introiti.

Molto bene anche Hearthstone che a meno di un’anno dalla sua uscita pubblica detiene 1,4% dello share con ricavi pari a 114 milioni di dollari. Entro la fine dell’anno il mercato dei MMORPG sarà in grado di generare circa 11 miliardi di dollari, una cifra niente male e che dimostrano ancora come gli e-games siano sempre più popolari in questo periodo.

Via
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: