E’ il momento di Microsoft di buttarsi nella mischia. Si sa, appena un settore di mercato diventa redditizio, ecco che i big ci si fiondano come formiche sullo zucchero. Questa volta è il caso degli e-book, Microsoft ha appena firmato un accordo con Barnes & Noble, il colosso dell’editoria statunitense anche produttore dell’e-reader Nook, per una collaborazione che porterà, come prima cosa, allo sviluppo di un’applicazione Nook per Windows 8.

Il colosso informatico di Redmond ha investito ben 300 milioni di dollari in Barnes & Noble, acquisendo il 17,6 per cento della nuova società frutto della partnership. L’accordo non ha come unico scopo lo sviluppo dell’applicazione per la lettura (e l’acquisto) degli e-book su Windows 8: le due società negli ultimi mesi battagliavano in tribunale per alcuni brevetti che Barnes&Noble, secondo Microsoft, avrebbe violato.

Dopo l’accordo le due aziende hanno annullato il ricorso in tribunale.

[quote]”L’investimento di Microsoft e la nuova collaborazione ci permetteranno di espande il business”[/quote], ha spiegato William Lynch, amministratore delegato di Barnes & Noble, che punta a sfruttare il sistema operativo di Microsoft per aumentare le vendite di Nook in tutti i Paesi dove è diffuso Windows. Il Nook ha un buon successo negli USA (al momento è in vendita solo sul mercato americano) ma la concorrenza di Apple e Amazon col suo Kindle hanno portato Barnes&Noble a registrare una perdita di 93,7 milioni di dollari per l’ultimo trimestre del 2011.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: