Microsoft paga 10.000 $ ad una donna per Windows 10

Episodio interessante ma comune a molti.

Chi utilizza Windows sa bene quanto Microsoft sia stata aggressiva con l’aggiornamento a Windows 10. Non c’è nulla di male, il nuovo sistema è migliore, Microsoft vuole mostrare a tutti le potenzialità del suo sviluppo.

Tanti utenti si sono lamentati delle tempistiche di questo aggiornamento. C’è chi doveva fare urgentemente una piccola ma importante operazione al pc e si è ritrovato un hardware momentaneamente fermo per l’installazione di Windows 10. Una situazione poco piacevole.

Teri Goldstein, una semplice donna proprietaria di una travel agency in California, si è ritrovata il suo pc fermo, immobile, durante l’aggiornamento a Windows 10. Su quel pc aveva il suo lavoro, un bel problema. Goldstein ha citato in giudizio Microsoft affermando che Windows 10 si è automaticamente installato sul suo pc, senza permesso. Il contenzioso è stato vinto da Teri Goldstein con Microsoft ben disposta a pagare alla donna 10.000 $ come risarcimento per il danno procurato, mica male.

Un semplice caso di aggiornamento obbligatorio, di questi tempi, è facile imbattersi in questa situazione sul nostro smartphone, pc, tablet. Teri Goldstein non è stata paziente, il suo lavoro ha subito un arresto forzato e l’insistenza di Microsoft ha portato nelle casse della sua travel agency, un bel gruzzoletto.

La storia è sicuramente interessante ma non fuori dal comune, Microsoft spera che in futuro, Teri Goldstein non possa diventare un modello anche per i semplici utenti. 10.000 $ fanno gola a molti.

Via
Fonte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Bernardo Fasano
Notice something, think, write. Watching.

Commenti recenti

Ti potrebbe interessareRELATED
Consigliati per te