Hum? Un’affermazione che vi risulta familiare? In effetti sono le stesse parole rilasciate a fine 2011 da HTC e che sembrano iniziare già a dare i propri frutti anche se è ancora troppo presto per tirare le somme.

Motorola ha prodotto un grande numero di dispositivi nel corso del 2011 anche se la maggior parte di essi sono stati destinati al Mercato USA o comunque si tratta di versioni riviste e corrette di prodotti già sul mercato che sono usciti a distanza di 6 mesi dalla versione “originale”. Nello specifico abbiamo un 2011 che ha visto nascere:

  • Droid 3
  • Droid Bionic
  • Droid RAZR
  • Atrix
  • Atrix 2
  • Admiral
  • Electrify
  • Droid X2
  • Photon
  • XPRT
  • Titanium
  • Triumph
  • DEFY+
  • CLIQ 2
  • Xoom
  • Xoom Family Edition
  • Droid XYBOARD 10.1
  • Droid XYBOARD 8.2

Quasi un device al mese praticamente, di cui solo pochi ( vedi Motorola RAZR ) sono riusciti ad affermarsi veramente sul mercato. Ovviamente tutti questi dispositivi hanno causato molti problemi sia per Motorola sia per i clienti in quanto dover gestire tcosì tanti dispositivi ha rallentato e sacrificato i processi di update e di servizio customer. Nonostante tutti i device siano stati a loro modo di buona qualità e validi, questa strategia di marketing verrà presto abbandonata anche da Motorola.

HTC ha già deciso che nel 2012 produrrà meno dispositivi ma che saranno seguito meglio sia pre che post-vendita. Seguendo una filosofia molto Apple-like ( se ci pensate rilascia un solo smartphone l’anno ) anche Motorola concentrerà le proprie risorse per dedicarle a meno prodotti ma che avranno un ecosistema più rigido intorno. Sicuramente un’ottima notizia che non potrà che far nascere nuove perle ( RAZR II?) in questo 2012.

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: