Qualche settimana fa vi abbiamo mostrato il concept di PhoneBlocks, un progetto indipendente di smartphone modulare che -per quanto ambizioso- avrebbe dovuto faticare per attirare un concreto interesse su di se..

Ma cosa succede se dietro questo concept c’è uno dei più grandi brand di telefonia? Stiamo parlando di Motorola ( e di conseguenza di Google ndr ) che ha presentato Motorola Ara, un concept di smartphone modulare che potrebbe diventare realtà.

Il concetto alla base di Ara è il medesimo di Phoneblocks e consiste in una serie di moduli prefabbricati che possono essere combinati per assemblare e rimpiazzare parti del proprio smartphone. Questo, in teoria, ci permette di avere la configurazione che vogliamo e di aggiornarla con facilità in futuro semplicemente sostituendo “i blocchetti” che ci interessano.

dfgdfg

Il progetto di Motorola è stato in sviluppo già da un anno, quindi non possiamo certo dire che si è ispirata al  concetto di Phoneblocks, anche se le somiglianze sono molte. Tuttavia Motorola lavorerà anche con Dave Hakkens, il creatore del concept di Phoneblocks che alla fine sembra riuscirà a trasformare la sua idea in realtà grazie a Motorola. In inverno Motorola aprirà le iscrizione agli sviluppatori per le prima Alpha, dove si potrà iniziare a toccare con mano e programmare sui vari moduli. Insomma, sembra proprio che uno dei futuri degli smartphone sia la personalizzazione e Motorola Ara ne è il fulgido esempio.

Source

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome