L’indiscrezione era ormai nell’aria e oggi abbiamo l’ufficialità: Nokia ha trovato un accordo per acquisire Alcatel-Lucent per circa 16 miliardi di dollari, che corrispondono a 15.6 miliardi di euro.

Nokia, azienda finlandese che è ormai concentrata sulle telecomunicazioni dopo la vendita del settore mobile a Microsoft, ha deciso di comprare l’azienda francese Alcatel-Lucent per spingere ancora di più lo sviluppo in questo settore (come la creazione di reti 5G) e affrontare in maniera più agguerrita “rivali” importanti come per esempio Ericsson.

Nokia Corporation
Stock Exchange Release
April 15, 2015 at 08:00 (CET +1)

NOKIA AND ALCATEL-LUCENT TO COMBINE TO CREATE AN INNOVATION LEADER IN NEXT GENERATION TECHNOLOGY AND SERVICES FOR AN IP CONNECTED WORLD
Helsinki & Paris, April 15, 2015 – Nokia and Alcatel-Lucent announce today their intention to combine to create an innovation leader in next generation technology and services for an IP connected world. The two companies have entered into a memorandum of understanding under which Nokia will make an offer for all of the equity securities issued by Alcatel-Lucent, through a public exchange offer in France and in the United States, on the basis of 0.55 of a new Nokia share for every Alcatel-Lucent share. The all-share transaction values Alcatel-Lucent at EUR 15.6 billion on a fully diluted basis, corresponding to a fully diluted premium of 34% (equivalent to EUR 4.48 per share), and a premium to shareholders of 28% (equivalent to EUR 4.27 per share) (see Appendix 1), on the unaffected weighted average share price of Alcatel-Lucent for the previous three months. This is based on Nokia’s unaffected closing share price of EUR 7.77 on April 13, 2015.

Each company’s Board of Directors has approved the terms of the proposed transaction, which is expected to close in the first half of 2016. The proposed transaction is subject to approval by Nokia’s shareholders, completion of relevant works council consultations, receipt of regulatory approvals and other customary conditions.

Non facciamo però confusione: Alcatel-Lucent non è Alcatel One Touch, in quanto quest’ultima di occupa della distribuzione di smartphone, tablet e smartwatch, oltre ad essere di proprietà di TCL Communication.

Ufficialmente ancora non è avvenuta la fusione, in quanto la burocrazia in questo ambito prevede prima un’offerta pubblica d’acquisto e poi la seguente finalizzazione dell’accordo: in seguito alle procedure di approvazione, la fusione definitiva e ufficiale dovrebbe avvenire entro la prima metà del 2016. Così dovrebbe crearsi il secondo gruppo di servizi di telecomunicazione più grande al mondo.

Potete leggere il comunicato completo da parte di Nokia cliccando qui.

Fonte
Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: