Samsung ha affermato di voler integrare nel prossimo Galaxy S4 una cpu quadcore Cortex-A15, ma EETimes riporta che l’azienda coreana ha un chipset ancora più interessante in cantiere, il primo ARM ad utilizzare la tecnologia big.LITTLE.

Questa tecnologia accoppia un numero di core Cortex-A15 con lo stesso numero di core Cortex-A7 a bassa potenza (una tecnologia simile al quinto core di NVIDIA Tegra 3). Il chipset passa senza problemi tra i nuclei di alta e bassa potenza in funzione del carico richiesto, ma non è possibile per i core dei due tipi diversi lavorare contemporaneamente.

Il chipset, ad esempio, si può confezionare una cpu con quattro A15 con clock a 1.8GHz e quattro core A7 con clock a 1.2GHz. Il chip finale sarà costruito su un processo a circa 28 Nm e corredato da 2 MB di cache. I presupposti per stupire dunque ci sono tutti, non resta che attendere il prossimo anno e vedere cosa monterà il Galaxy S4.

Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: