Interessanti le dichiarazioni di Microsoft riguardanti il suo nuovo tablet, il Surface Pro 3, da poco in vendita anche in Italia. L’ ibrido di casa Microsoft è arrivato in America a Giugno, mentre dal 28 Agosto è stato reso disponibile in 25 nuovi mercati, tra i quali figura anche il BelPaese, per l’ appunto. Probabilmente la maggiore estensione in più aree di questo interessante dispositivo ha comportato un difficile approvvigionamento di Surface Pro 3 da parte della casa madre in molti negozi, in qualche caso con una domanda superiore all’ offerta.

Surface Pro 3

Nello specifico, in molti negozi dell’ Australia si è registrato un esaurimento delle scorte poche ore dopo il lancio di Surface Pro 3, mentre in Cina è emerso che i modelli con i5 e i7 sono stati i più richiesti. Il tablet di Microsoft sarebbe difficile da acquistare anche in Germania, Corea, Nuova Zelanda e in un grande rivenditore del Regno Unito.

L’ azienda, la quale  ha evidenziato come la situazione si risolverà entro un paio di settimane, nel frattempo gioisce per questa condizione davvero inattesa. Microsoft potrebbe aver sottostimato la domanda di un prodotto, facente parte di una serie che fino ad ora ha avuto uno scarso successo. Surface Pro 3 dunque potrebbe essere l’ asso nella manica della casa di Redmond, anche se per affermare con sicurezza ciò bisognerà attendere i dati sulle vendite, che arriveranno fra qualche tempo.

Via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: