Potrebbe sembrare uno slogan per enfatizzare qualche nuovo sensore delle videocamere, ma in realtà è stata davvero creata una videocamera in grado di riprendere alla velocità della luce.

Direttamente dai laboratori del MIT, è stata creata una videocamera in grado di registrare un trilione (  un milione di milioni, 1012 ) di esposizioni al secondo della luce, rendendo così possibile la registrazione di un fascio di luce che “viaggia” da un punto all’altro. Sembra fantascienza, ma è il frutto del lavoro dei ricercatori del MIT che grazie ad uno Streak Tube modificato ( di solito serve per intensificare i fotoni in fasci di elettroni ) sono in grado di riprendere un raggio laser che si propaga attraverso una bottiglia di soda.

Al fine di riprendere in slow-motion il video che vedrete di seguito, il team ha dovuto ripetere l’esperimento centinaia di volte. Il video mostra come funziona il sensore della videocamera e come il raggio si propaghi attraverso la bottiglia di soda, fino al tappo. Una tecnologia che ha davvero dell’incredibile e che potrebbe venire usata negli ambiti più disparati. A seguire il video:

httpv://www.youtube.com/watch?v=EtsXgODHMWk

via

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome