“Quantal Quetzal”, è il nome dell’ultima versione della più famosa distro Linux presente sulla scena globale, Ubuntu di Canonical sul quale poi si basano svariate distro derivate. Questa nuova versione integra l’ultimo kernel Linux 3.5 e continua il progetto attivato con “Precise Pangolin”.

Prima novità è la scomparsa delle ISO multiple che ora sono fuse in un unico pacchetto, al momento dell’installazione si deciderà il tipo di versione da installare sul proprio computer. Ancora miglioramenti all’interfaccia Unity, che gli svariati utenti storici di Ubuntu non riescono ancora a digerire, ma che comunque non risulta del tutto scomoda. Un’altra novità in Unity è la presenza di link allo store online di Amazon durante le ricerche in locale, la feature può essere ovviamente disattivata.

Nella launchbar sono presenti ora anche le applicazioni web, sulle quali, oltre a quelle tradizionali, si sta puntando molto. Quindi sulla barra laterale potrete trovare GMail, Google Docs e Ubuntu One Music. I client che vengono aggiornati sono LibreOffice alla versione 3.6.2, Firefox alla 16.01 e Thunderbird con la 16.01. Per il player dei filmati si è passati a Totem, per la gestione delle foto a Shotwell e per la musica troviamo Rhythmbox.

Ubuntu 13.04 Raring Ringtail

Nel frattempo si comincia a parlare della prossima versione, Ubuntu 13.04, Raring Ringtail, in arrivo ad Aprile del prossimo anno. Questa nuova versione punterà sopratutto al miglioramento della durata della batteria e sarà la prima che seriamente si lancerà nella sfida delle interfacce TV, degli smartphone e dei tablet. Nel frattempo potete scaricare la versione 12.10 a questo link.

Via | Engadget

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Scrivi il tuo nome