La notizia sta facendo il giro del mondo. Il sito di videosharing più famoso del mondo presto vedrà alcuni suoi contenuti in formato pay-per-view. Stiamo parlando proprio di Youtube, terzo portale social più visitato al mondo, che presto darà la possibilità ad alcuni canali affiliati di far pagare l’iscrizione mensile.

La notizia arriva dagli Stati Uniti (dove in realtà alcuni video Youtube a pagamento ci sono già) e, nelle varie notizie ufficiose, si parla dell‘affiliazione di 25 canali che chiederanno un abbonamento che oscillerà dagli 1 ai 5 dollari al mese. Questo particolare sistema di visione pay-per-view però non sembra destinato ai gettonatissimi canali di vlogger o recensionisti homemade ma prenderà in considerazione produzioni altolocate: si accenna ad eventi dal vivo (premiazioni o concerti) o a video pubblicati dagli importantissimi network d’oltreoceano (Machinima per i videogame oppure i più generici Fullscreen o Maker Studios).

Il lancio di questo nuovo servizio pay partirà intorno alla prossima primavera con l’obiettivo di cercare nuove forme di lucro ma soprattutto con la consapevolezza che, come già avviene con la partnership di Youtube, gli introiti ricevuti da questi abbonamenti verranno divisi 45% – 55% con il creatore dei contenuti video.

Gli utenti di Youtube saranno disposti a pagare per vedere un mese di video del loro canale preferito?

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: