Qualche notiziola in più arriva dalla tanto annunciata rivoluzione musicale che si accinge ad organizzare Google e il suo team di esperti. Come vi avevamo già annunciato, Big G ha intenzione di lanciarsi nel mondo della musica in streaming forte del successo che i suoi servizi hanno raggiunto negli ultimi anni. Molto profeticamente avevamo annunciato che probabilmente avrebbe sfruttato Youtube… ed infatti così sarà.

Sembra infatti che Google sfrutterà l’infinità library di video musicali (e quindi tracce audio) di Youtube per realizzare un servizio ad esso collegato. Fra le ipotesi più quotate, si parla anche di un servizio a doppio uso: in versione gratuita, per la consultazione di streaming musicale illimitato su web e mobile (ma supportato da banner pubblicitari) e una versione in abbonamento con alcuni servizi in più.

Nulla invece per quanto riguardo date o nomi di possibili nuove piattaforme o applicazioni dedicate. Del resto, se sta andando così bene a Spotify, perché non dovrebbe riuscirci Google?

Ti invieremo un' email a settimana, puoi cancellare l'iscrizione in qualunque momento.

Potrebbe interessarti anche:


Partecipa alla discussione: